Sintomi Pannicolite

Malattie simili e sinonimi: Malattia di Weber-Christian, Panniculite.

Definizione

La pannicolite è un'infiammazione del tessuto adiposo situato sotto la cute (ipoderma). Tale processo infiammatorio può riconoscere diverse cause, tra cui infezioni, traumi, reazioni di ipersensibilità a farmaci, disfunzioni del metabolismo lipidico e malattie del tessuto connettivo, come lupus eritematoso sistemico e sclerosi sistemica. Talvolta, la pannicolite è idiopatica (in tal caso prende il nome di malattia di Weber-Christian o panniculite nodulare non suppurativa).

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Pannicolite

Ulteriori indicazioni

La pannicolite è caratterizzata dalla presenza di noduli sottocutanei eritematosi e dolenti, talvolta associati a sintomi di infiammazione sistemica, tra cui febbre, dolori articolari, calo ponderale e malessere. Queste lesioni si localizzano principalmente agli arti inferiori, ma possono insorgere anche sul dorso, sull'addome, sul seno, sul viso o sui glutei. In alcuni casi, i noduli possono ulcerarsi o lasciare cicatrici definitive.

La malattia di Weber-Christian è una particolare forma di pannicolite, caratterizzata dalla presenza recidivante di noduli sottocutanei, che guariscono lasciando una cicatrice depressa. Nella maggior parte dei casi, si manifesta con febbre ricorrente, mialgia, artralgia, dolore addominale, nausea ed epatomegalia. In alcuni casi, la malattia di Weber-Christian determina un coinvolgimento sistemico, che si associa a gravi disfunzioni d'organo (insufficienza epatica, pancreatica e midollare), potenzialmente fatali.

La diagnosi si basa sulla valutazione clinica e sulla biopsia delle lesioni nodulari, seguita dal relativo esame istologico,.

Non esiste un trattamento specifico e risolutivo per la pannicolite. In base alla causa, possono essere utilizzate diverse strategie, tra cui l'impiego di FANS e antimalarici. Corticosteroidi e altri farmaci immunosoppressori vengono utilizzati per il trattamento di pazienti con sintomi che indicano un grave coinvolgimento sistemico.