Sintomi Onfalite

Articoli correlati: Onfalite

Definizione

L'onfalite è un'infiammazione dell'ombelico e dei tessuti circostanti.

Di solito, questa condizione insorge durante la prima settimana di vita, ma può verificarsi anche nell'adulto.

Nel neonato, l'onfalite è causata dall'infezione della piaga che residua dalla caduta del moncone ombelicale; questa zona disepitelizzata è suscettibile, infatti, al potenziale attacco di microrganismi patogeni, come streptococchi e stafilococchi.

In età adulta, l'onfalite può essere provocata, invece, dalla cattiva igiene o dalla particolare conformazione anatomica dell'ombelico, che ne rende difficile la pulizia.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Onfalite

Ulteriori indicazioni

L'onfalite si manifesta con arrossamento, tumefazione, bruciore, dolorabilità alla pressione e dolore localizzato nella regione ombelicale. Questi sintomi sono spesso accompagnati da secrezioni maleodoranti, purulente e continue (nota: l'ombelico è sempre umido).

Se curata adeguatamente, l'onfalite scompare con notevole rapidità. In casi rari, tuttavia, il disturbo può evolvere in maniera grave, portando alla formazione di cisti da dover asportare chirurgicamente o dando origine a una setticemia.

La gestione dell'onfalite prevede l'applicazione topica di antisettici locali, garze medicate e pomate disinfettanti per eliminare il processo infettivo; se grave, il medico può indicare l'assunzione di antibiotici specifici per via sistemica.


Onfalite


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016