Sintomi Nevi

Malattie simili e sinonimi: Nei.

Articoli correlati: Nevi

Definizione

I nevi (o nei) sono lesioni cutanee che derivano da una proliferazione di melanociti o di cellule neviche. Nella maggior parte dei casi, la loro natura è benigna; a volte, però, alcuni nei possono degenerare e dar luogo a forme tumorali. La loro presenza, infatti, rappresenta un fattore di rischio per lo sviluppo del melanoma, il tumore della pelle più pericoloso. I nevi possono essere presenti fin dalla nascita o dalla prima infanzia (congeniti) o comparire durante il corso della vita (acquisiti). La loro insorgenza dipende sia da fattori ereditari, che dalle esposizioni alle radiazioni solari.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Nevi

Ulteriori indicazioni

I nevi si presentano con caratteristiche cliniche varie: localizzati e persistenti, possono avere l'aspetto di macule, papule o noduli pigmentati della pelle. Rispetto alla superficie cutanea, un neo può essere piano o rilevato, con forma rotonda od ovale e contorni netti o sfumati nella periferia. In genere, il colore varia dal marrone chiaro al nerastro, dal rosa al rosso; può essere a superficie liscia, ricoperto da peli o verrucoide. I nevi possono essere localizzati su cute, mucose (es. labbra e cavità orale, genitali esterni e regione perianale), congiuntiva e sclera.

Durante l'adolescenza e la gravidanza, il numero dei nevi può aumentare, mentre quelli pre-esistenti possono diventare più grandi o più pigmentati. Considerato che i nevi sono molto frequenti, mentre i melanomi sono piuttosto rari, l'escissione preventiva della lesione è spesso consigliata solo per finalità estetiche. Tuttavia, se un nevo presenta alcuni caratteri sospetti (modificazioni nel tempo o margini molto irregolari, cambiamenti di colore, dolore, sanguinamento, ulcerazione o prurito) deve essere sottoposto a biopsia ed esaminato istologicamente.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016