Sintomi Morbo di Scheuermann

Malattie simili e sinonimi: Cifosi idiopatica giovanile, Malattia di Scheuermann, Osteocondrite giovanile delle vertebre dorsali, Sindrome di Scheuermann.

Definizione

Il morbo di Scheuermann è la più frequente causa di cifosi (dorso curvo) non posturale. Questa patologia è caratterizzata da alterazioni localizzate di alcune vertebre dorsali, che provocano disallineamenti della colonna e mal di schiena cronico.

Il morbo di Scheuermann si manifesta a partire dall'adolescenza, quindi è tipico dell'età evolutiva. L'eziologia e la patogenesi sono ancora incerte, ma probabilmente il morbo di Scheuermann ha origini genetiche-ereditarie (il disturbo sembra dipendere dall'alterazione di alcuni geni riscontrati anche nella sindrome di Marfan e nell'osteogenesi imperfetta).

La malattia può essere favorita anche da microtraumi ripetuti ed osteocondrite dei piatti vertebrali cartilaginei superiori e inferiori.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Morbo di Scheuermann

Ulteriori indicazioni

Nel morbo di Scheuermann, la deformazione dei corpi vertebrali accentua la cifosi dorsale e si associa a un'iperlordosi lombare di compenso e, talvolta, a un disallineamento della colonna di natura parzialmente scoliotica.

La maggior parte dei pazienti presenta, quindi, una postura con le spalle in atteggiamento curvo verso l'avanti (ipercifosi diffusa o locale) ed un mal di schiena lieve, ma persistente.

In qualche caso, i soggetti con morbo di Scheuermann hanno un aspetto simile a quelli affetti da sindrome di Marfan, ossia presentano una lunghezza sproporzionata del tronco e degli arti.


morbo di Scheuermann

Le radiografie della colonna confermano la diagnosi, mostrando un incuneamento anteriore dei corpi vertebrali, generalmente nelle regioni dorsali inferiori e lombari superiori. Negli stadi avanzati, i piatti vertebrali risultano irregolari, con superfici ondulate, riduzione degli spazi discali e sclerosi reattiva (indice di processo cronico).

Nei casi atipici, devono essere escluse le displasie scheletriche generalizzate e la tubercolosi spinale mediante tomografia computerizzata o risonanza magnetica.

Il decorso del morbo di Scheuermann è lento e può durare diversi anni. Una volta raggiunto uno stato di quiescenza, spesso persiste un disallineamento della colonna vertebrale non significativo.

Il trattamento dei casi lievi e non progressivi può prevedere la riduzione dell'eventuale sovrappeso, il riposo in posizione supina su letto rigido e l'astensione da attività fisiche intense. Quando la cifosi è più grave, invece, può essere indicata la stabilizzazione e la correzione chirurgica della deformazione.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016