Meningite - Cause e Sintomi

Articoli correlati: Meningite

Definizione

La meningite è un'infiammazione delle membrane che avvolgono il cervello e il midollo spinale (meningi). Tale processo flogistico può essere causato da molti fattori; spesso, è su base infettiva, ma può essere provocato anche da altre malattie o da fenomeni irritativi.

La meningite produce una triade di segni e sintomi caratteristici, quali: febbre, cefalea e rigidità nucale. Se l'infiammazione è trascurata, a queste manifestazioni possono associarsi sonnolenza, stato confusionale, disorientamento, tremori, movimenti automatici, vomito e fotofobia.

I sintomi della meningite possono manifestarsi nell'arco di alcune ore o giorni (forma acuta) o in un periodo di tempo più lungo (forma subacuta o cronica). La gravità della malattia ed il trattamento variano a seconda della causa.

Meningite infettiva

Le meningi, normalmente sterili, rappresentano un ambiente caldo e ricco di nutrienti, quindi ideale per la crescita di virus, batteri o funghi.

Circostanze particolari possono favorire la diffusione di agenti infettivi nel sangue fino alle meningi, attraverso il liquido cerebro-spinale, il fluido che permea e protegge il cervello e il midollo spinale.

In particolare, batteri, virus e funghi possono colonizzare il liquido cerebro-spinale per diffusione da foci di infezione adiacenti (come sinusiti, polmoniti e mastoiditi) oppure attraverso la penetrazione diretta dall'esterno in seguito, ad esempio, a traumi penetranti o manovre neurochirurgiche.

L'infiammazione può avere una localizzazione esclusiva nelle meningi (cioè il germe trova nelle membrane che ricoprono il cervello le condizioni ideali per la propria riproduzione), oppure si può verificare in concomitanza con altre patologie, come tubercolosi, tifo, morbillo, rosolia, varicella, sifilide, malattia di Lyme e leptospirosi.

Altre cause di infiammazione meningea comprendono: brucellosi, listeriosi, malattia da graffio di gatto, criptococcosi, malaria e toxoplasmosi.

Cause non infettive

L'infiammazione meningea può essere provocata da fattori irritativi, quali lesioni fisiche, chemioterapia intratecale, infiltrazione neoplastica (tumori cerebrali primitivi o metastasi, leucemie e linfomi), presenza di cisti o masse endocraniche, intossicazione da piombo e reazioni a mezzi di contrasto radiopachi.

Occasionalmente, la meningite è conseguenza di alcune malattie sistemiche, come: sarcoidosi, vasculiti, sindrome di Behçet, granulomatosi di Wegener e lupus eritematoso sistemico.

Raramente, la flogosi è il risultato dell'utilizzo di farmaci per via sistemica. Gli agenti più comunemente responsabili di questo fenomeno sono i FANS (soprattutto l'ibuprofene in pazienti con malattia collageno-vascolare), gli antibiotici (specie i sulfamidici), gli immunosoppressori (es. ciclosporina e immunoglobuline somministrate per via endovenosa) ed alcuni vaccini (eventuali reazioni si verificano soprattutto per rabbia e pertosse).

Possibili Cause* di Meningite

* Il sintomo - Meningite - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Meningite può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.