Sintomi Meningioma

Articoli correlati: Meningioma

Definizione

Un meningioma è un tumore cerebrale che origina dalle membrane protettive (dette meningi) che circondano e proteggono il cervello e il midollo spinale. In base alle caratteristiche istologiche, all'aggressività e al rischio di recidiva, si distinguono meningiomi benigni (non cancerosi, presentano basso rischio di recidiva e crescita lenta), atipici (maggiore rischio di recidiva e/o crescita rapida) e maligni (invadono i tessuti adiacenti e si associano ad alti tassi di recidiva).

Le cause alla base della loro insorgenza non sono ben comprese, sebbene nella patogenesi sembrano implicati alcuni fattori ambientali e genetici. Pazienti esposti a radiazioni e con neurofibromatosi (NF-2 e NF-1) presentano un rischio maggiore di sviluppare meningiomi.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Meningioma

Ulteriori indicazioni

I sintomi variano a seconda dalla sede del tumore e del coinvolgimento o meno di altri tessuti o strutture.

I meningiomi benigni sono caratterizzati da lenta progressione. Tumori di piccole dimensioni (<2 cm di diametro) sono spesso asintomatici. Spesso, i sintomi iniziano a manifestarsi quando la massa è abbastanza grande da comprimere parti adiacenti del cervello o del midollo spinale, pertanto i pazienti possono sperimentare deficit neurologici di vario tipo. Possono manifestarsi mal di testa, problemi visivi (deficit del visus, nistagmo, diplopia, papilledema ed esoftalmo) e olfattivi (anosmia), perdita dell'udito, svenimenti, vertigini, deficit cognitivi e sensitivi. Quando il meningioma è localizzato in prossimità di nervi cranici possono manifestarsi disfagia, disartria, disturbi della motilità oculare e intorpidimento del viso. Talvolta, possono presentarsi ipertensione endocranica, crisi epilettiche focali, deficit di forza, disturbi dell'equilibrio e della deambulazione. Il tumore, inoltre, se invade e distorce l'osso adiacente può causare iperostosi.

I meningiomi anaplastici/maligni, invece, tendono ad espandersi più rapidamente all'interno della cavità cerebrale e a connettersi ai vasi sanguigni, quindi le cellule metastatiche possono entrare nel torrente circolatorio e raggiungere altri distretti dell'organismo. Le metastasi, spesso, iniziano dai polmoni.

I meningiomi del midollo spinale si trovano, di solito, nel canale vertebrale, tra il collo e l'addome. Questi tumori sono quasi sempre benigni e si manifestano comunemente con dolore, incontinenza, paralisi, debolezza e rigidità delle braccia e delle gambe.

La diagnosi dei meningiomi prevede l'esecuzione di alcuni test di imaging, come la tomografia computerizzata (TC) e la risonanza magnetica (RMN) con mezzo di contrasto.

Le opzioni di trattamento comprendono il monitoraggio periodico, la rimozione chirurgica e/o la radioterapia. Non tutti i meningiomi richiedono un immediato approccio terapeutico: in alcuni casi, l'intervento medico può essere ritardato e rendersi necessario solo se, e quando, il tumore provoca sintomi significativi.