Malocclusione dentale - Cause e Sintomi

Articoli correlati: Malocclusione dentale

Definizione

La malocclusione è un difetto dell'occlusione tra denti mascellari e mandibolari. Di norma, infatti, gli elementi dentali superiori e quelli inferiori si trovano in stretto contatto reciproco, con le cuspidi buccali dell'arcata superiore posizionate all'esterno rispetto alle corrispondenti degli elementi dentali inferiori. Tale conformazione permette di distribuire le forze masticatorie ed evita che guance e labbra vengano morse.

La malocclusione è spesso il risultato della sproporzione tra l'osso mascellare e la grandezza dei denti (cioè la mascella è troppo stretta o gli elementi dentali troppo grandi per essere correttamente posizionati). Il contatto anomalo tra le arcate dentarie può derivare anche dall'abitudine infantile a succhiarsi il pollice o le dita oltre i 4 anni di età, da ricostruzioni e apparecchi dentari eseguiti in modo errato, dal bruxismo (tendenza a serrare i denti, soprattutto durante la notte) o da un trauma facciale. Anche la perdita di uno o più denti può causare una malocclusione, salvo il caso in cui venga posizionato un dispositivo protesico (es. un ponte o una protesi parziale). Altre possibili cause di malocclusione sono l'acromegalia, la labioschisi, la palatoschisi, l'onicofagia e la presenza di denti soprannumerari o malformati.

Possibili Cause* di Malocclusione dentale

* Il sintomo - Malocclusione dentale - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Malocclusione dentale può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016