Iperuricemia - Cause e Sintomi

Articoli correlati: Iperuricemia

Definizione

L'iperuricemia è un'elevata concentrazione sierica di acido urico (> 7,0 mg/dl).  Questa condizione può essere causata da un'aumentata produzione di acido urico e/o da una sua insufficiente eliminazione renale.

L'acido urico è il prodotto finale del metabolismo delle purine; si forma nell'organismo umano a partire da purine endogene (sintesi de novo) o esogene (derivanti dalla dieta). Quando le concentrazioni di acido urico superano la soglia di solubilità ed il punto di saturazione fisiologica, questo elemento tende a precipitare nei compartimenti extracellulari come urato monosodico.

Varie condizioni come la deplezione di volume plasmatico, l'obesità e gli stati ad elevato turn-over metabolico (sindrome da lisi tumorale, patologie mieloproliferative ed emolisi) possono causare un'aumentata produzione di acido urico. Questa situazione si può attribuire anche ad anomalie enzimatiche (come il deficit di ipoxantina-guanina fosforibosil-transferasi o l'iperattività della fosforibosilpirofosfato sintetasi) e si può riscontrare come alterazione correlata alla sindrome metabolica.

Anche certe patologie genetiche sono caratterizzate dalla presenza di iperuricemia (con o senza deposito di urato), come la sindrome di Lesch-Nyhan.

Un innalzamento del livello sierico di acido urico può essere indotto, inoltre, da alcuni farmaci (tra cui diuretici, salicilati e ciclosporina impiegata nei pazienti trapiantati), chemioterapia citotossica e radioterapia. L'aumentata assunzione di cibi ricchi di purine (es. fegato, rene, acciughe, aringhe e cozze) può contribuire all'iperuricemia.

La ridotta escrezione renale di acido urico può essere ereditaria o svilupparsi in pazienti con patologie che riducono la velocità di filtrazione glomerulare. L'etanolo induce un aumento del catabolismo delle purine nel fegato e un aumento della formazione di acido lattico, che blocca l'escrezione di urati dai tubuli renali.

Livelli particolarmente elevati di acido urico sierico si osservano nei soggetti con intossicazione da piombo.

L'iperuricemia cronica rappresenta una condizione dannosa per l'organismo, in quanto è la base patogenetica per lo sviluppo dei depositi di urato monosodico in vari organi e tessuti e delle conseguenti complicanze cardiovascolari, metaboliche, renali ed articolari.

Possibili Cause* di Iperuricemia

* Il sintomo - Iperuricemia - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Iperuricemia può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016