Ipertensione portale - Cause e Sintomi

Articoli correlati: Ipertensione portale

Definizione

L'ipertensione portale è causata principalmente dall'aumento delle resistenze al flusso ematico nella vena porta. Si verifica nelle epatopatie, nel blocco delle vene epatiche o nei casi di alterato deflusso venoso dal fegato.

La vena porta drena il sangue del tratto gastrointestinale addominale, della milza e del pancreas, convogliandolo verso il fegato. Normalmente, la pressione portale è di 5-10 mmHg (tra la vena porta e le vene sovraepatiche vi è un gradiente di circa 3-5 mmHg): valori superiori sono definiti come un'ipertensione portale. Tale condizione è associata. nella maggioranza dei casi. a cirrosi epatica, schistosomiasi (nelle aree endemiche) e alterazioni epatiche vascolari. Tuttavia, può conseguire anche a cirrosi biliare primitiva, sarcoidosi, fibrosi epatica, epatite alcolica, insufficienza cardiaca, pericardite, trombosi venosa epatica e splenomegalia causata da una malattia ematologica primaria.

Le conseguenze dell'ipertensione portale derivano dal ristagno di sangue negli organi che drenano nella vena porta; avremo quindi ascite (raccolta di liquido nella cavità peritoneale), varici esofagee, malattia emorroidaria, ingrossamento della milza, emorragie del tratto gastro-intestinale superiore ed encefalopatia porto-sistemica.

Possibili Cause* di Ipertensione portale

* Il sintomo - Ipertensione portale - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Ipertensione portale può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016