Ipersplenismo - Cause e Sintomi

Sintomi simili e sinonimi: Aumento patologico dell’attività della milza.

Definizione

L'ipersplenismo è un disordine caratterizzato da un aumento delle funzioni emocateretiche della milza, per cui si ha una maggiore distruzione delle cellule sanguigne usurate. Un aumento del sequestro a livello splenico può comportare la riduzione di una o più popolazioni cellulari circolanti - con anemia, leucopenia o trombocitopenia - oppure una loro diminuzione globale (pancitopenia). Di conseguenza, le possibili conseguenze dell'ipersplenismo sono una maggiore suscettibilità alle manifestazioni emorragiche e alle infezioni.

L'ipersplenismo si associa ad alcuni casi di splenomegalia (ingrossamento della milza). Pertanto, può essere dovuto a patologie infiammatorie, infettive (mononucleosi, malaria, tubercolosi e brucellosi) e immunitarie (anemie emolitiche autoimmuni, sindrome di Feltry ecc.). Altre volte, tale condizione dipende da linfomi, leucemie, metaplasia mieloide, connettivopatie e tesaurismosi (es. malattia di Gaucher e morbo di Niemann-Pick).

L'ipersplenismo può essere associato anche a splenomegalie congestizie, come nel caso di cirrosi epatica con ipertensione portale e compressione o trombosi della vena splenica o della vena porta.

Possibili Cause* di Ipersplenismo

* Il sintomo - Ipersplenismo - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Ipersplenismo può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016