Sintomi Indigestione

Malattie simili e sinonimi: Cattiva digestione, Dispepsia.

Articoli correlati: Indigestione

Definizione

L'indigestione (o dispepsia) indica un disturbo improvviso e transitorio delle funzioni digestive, che implica una serie di sintomi di intensità più o meno grave. Spesso, è una delle conseguenze più immediate di un pasto troppo sostanzioso, specialmente se a base di alimenti difficili da digerire, come i fritti, gli intingoli e i grassi. Alla base di un'indigestione possono esserci anche un consumo eccessivo di bevande gassate e alcolici. Provocano indigestione anche l'introduzione di cibi o bevande troppo calde o troppo fredde o di prodotti non ben masticati. Talvolta, il disturbo è dovuto all'assunzione di alimenti "nuovi" rispetto alle proprie abitudini. Perfino lo stress, alcuni farmaci (es. antinfiammatori non steroidei, ferro ecc.) e il fumo di sigaretta possono predisporre a disturbi della digestione.

Nel caso l'indigestione non fosse sporadica, ma un problema ricorrente, potrebbe segnalare la presenza di patologie più serie. Infatti, si può riscontrare anche in caso di malattia da reflusso gastroesofageo, colecistite, gastrite, pancreatite, ulcera gastrica o duodenale.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Indigestione

Ulteriori indicazioni

I sintomi, di solito, compaiono una o due ore dopo il pasto e sono per lo più a carico della parte superiore dell'addome. Quando lo stomaco fatica a digerire, infatti, lo segnala in vari modi, ad esempio con dolore (crampiforme, sordo o urente) e tensione localizzati nella parte alta dell'addome, ma anche con senso di pesantezza e bruciore allo stomaco, rigurgito di succhi acidi, nausea, vomito, alitosi ed eruttazioni. Questi sintomi si possono accompagnare a sudorazione fredda e mal di testa.

In caso di indigestione sporadica, è possibile utilizzare farmaci antiacido, in grado di neutralizzare l'eccesso di acidi gastrici, favorire la digestione, quindi alleviare i sintomi dolorosi. Se dovesse ripetersi frequentemente, il medico, dopo un'attenta visita e i dovuti accertamenti, può consigliare medicinali specifici e più potenti (come gli inibitori della pompa protonica).

Per prevenire un'indigestione è sufficiente seguire qualche semplice regola: consumare i pasti in tutta tranquillità, masticando bene ogni boccone ed evitando le abbuffate.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016