Fratture ossee - Cause e Sintomi

Articoli correlati: Fratture ossee

Definizione

Una frattura è la rottura parziale o completa di un segmento osseo. Nella maggior parte dei casi è provocata dalla singola applicazione di una forza esterna, che supera la capacità di resistenza di un osso altrimenti normale (come nel caso, ad esempio, di un traumatismo diretto in seguito a un incidente stradale).

Esistono, però, anche fratture da stress che derivano da sollecitazioni continue e ripetitive, anche di lieve intensità.

Le fratture ossee possono comparire anche in seguito all'applicazione di una forza di lieve o di moderata entità su un osso indebolito, ad esempio, da un tumore (o metastasi), da una cisti o da osteoporosi. In tal caso, sono chiamate "fratture patologiche".

I sintomi associati alla rottura di un osso comprendono dolore, gonfiore, ecchimosi, crepitio, deformità e limitazioni del movimento. Le complicanze occasionali comprendono embolia grassosa, lacerazioni di vasi, sindrome compartimentale, lesioni nervose e infezioni (soprattutto nel caso la frattura sia esposta, cioè l'osso abbia attraversato la cute soprastante).


fratture ossee

Nell'immagine, nove esempi di fratture ossee visibili ai raggi x

Possibili Cause* di Fratture ossee

* Il sintomo - Fratture ossee - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Fratture ossee può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016