Sintomi Fibromi Penduli

Definizione

I fibromi penduli sono delle escrescenze cutanee benigne che nascono dal derma e protendono verso l'esterno, rimanendo collegate alla pelle tramite un peduncolo sottile.

La causa dei fibromi penduli non è ancora nota, ma la predisposizione genetica e il ripetuto sfregamento cutaneo sembrano favorirne l'insorgenza. Inoltre, è stata ipotizzata una correlazione tra queste lesioni e alcuni processi infiammatori acuti della pelle. Tra i fattori di rischio rientrano anche disfunzioni ormonali di vario genere (es. menopausa, gravidanza ecc.) e l'obesità.

I fibromi penduli possono localizzarsi in ogni area del corpo ma, in genere, si manifestano a livello di ascelle, collo, inguine, palpebre e parte superiore del torace; le regioni maggiormente interessate sono soprattutto quelle soggette a sollecitazioni continue. Di solito, queste lesioni si sviluppano attorno ai 40-50 anni d'età, sia nell'uomo, che nella donna.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Fibromi Penduli

Ulteriori indicazioni

I fibromi penduli si presentano come escrescenze, di forme e dimensioni variabili, collegate alla cute da un peduncolo; la loro consistenza è soffice e la struttura è flessibile al tatto.
Di solito, queste lesioni presentano un colore simile a quello della pelle circostante, ma possono essere anche leggermente più scure (iperpigmentate) e raggiungere una tonalità marrone-chiaro.


Fibromi Penduli

Vedi Altre Foto Fibromi della pelle (penduli e non)


I fibromi penduli sono del tutto asintomatici, a meno che non vengano irritati, colpiti o traumatizzati con le mani, i gioielli o gli abiti. In questi casi, le lesioni possono divenire dolenti, potrebbero sanguinare ed aumentare il rischio d'infezione.

I fibromi penduli non sono contagiosi e non evolvono in tumori maligni, ma possono essere piuttosto fastidiosi e antiestetici. Pertanto, quando raggiungono notevoli dimensioni e protendono dalla cute per alcuni millimetri, il medico può consigliarne l'eliminazione.

I fibromi penduli possono essere trattati con elettrocoagulazione, crioterapia, laser o escissione chirurgica con bisturi.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016