Fibrillazione ventricolare - Cause e Sintomi

Articoli correlati: Fibrillazione ventricolare

Definizione

La fibrillazione ventricolare è una grave aritmia caratterizza da un ritmo cardiaco caotico e disorganizzato che origina dai ventricoli. Quando le cellule miocardiche si depolarizzano in maniera non sincronizzata, le contrazioni risultano inefficaci affinché il cuore possa espellere il sangue all'interno del circolo arterioso. Pertanto, la condizione può portare all'arresto cardiocircolatorio, alla sincope immediata e al decesso entro pochi minuti (a meno che non si intervenga con un defibrillatore).

La fibrillazione ventricolare riconosce diverse possibili cause. Quella più frequente è rappresentata dall'infarto del miocardio. La fibrillazione ventricolare, inoltre, può manifestarsi in pazienti affetti da cardiomiopatia ipertrofica o dilatativa, da malattie aritmogene ereditarie (come sindrome del QT lungo e sindrome di Brugada) o da displasia aritmogena del ventricolo destro.

Il rischio di fibrillazione ventricolare è aumentato in presenza di acidosi, ipossia o eventi ischemici.

Possibili Cause* di Fibrillazione ventricolare

* Il sintomo - Fibrillazione ventricolare - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Fibrillazione ventricolare può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016