Extrasistoli - Cause e Sintomi

Sintomi simili e sinonimi: Battiti prematuri, Battiti ectopici.

Articoli correlati: Extrasistoli

Definizione

Le extrasistoli sono battiti cardiaci anomali, sia per sede che per momento di insorgenza. Gli impulsi di contrazione, infatti, insorgono prematuramente rispetto allo stimolo normale; inoltre, quasi sempre non hanno origine nel nodo seno-atriale (come accade invece in condizioni normali), bensì in altre zone del cuore.

L'anomala depolarizzazione si propaga prima che arrivi l'impulso generato dal nodo del seno, quindi il cuore esegue un battito anticipato rispetto al ritmo sinusale (l'extrasistole interrompe il normale ritmo cardiaco).

In base alla sede di origine della contrazione prematura, si distinguono extrasistoli atriali (meno pericolose) e ventricolari (in soggetti predisposti possono generare aritmie complesse).

Le extrasistoli possono essere asintomatiche o causare palpitazioni. In alcuni casi, sono avvertite come un forte colpo dentro il petto o in gola, oppure come battiti cardiaci mancati o saltati.

Le extrasistoli sono estremamente frequenti, sia nelle persone del tutto sane che nei pazienti con una cardiopatia sottostante. Nella maggior parte dei casi, non si tratta di un disturbo preoccupante e patologico; queste alterazioni del ritmo cardiaco, infatti, possono osservarsi in una persona sana a causa di emozioni intense o condizioni di stress o deprivazione di sonno. Altri fattori che possono predisporre alla comparsa di una contrazione cardiaca anomala e anticipata includono l'abuso di caffeina, il fumo e l'uso di stupefacenti, come la cocaina.

Le extrasistoli sono frequenti in corso di alcune cardiopatie, tra cui infarto, ischemia cardiaca, aumento del volume del cuore o scompenso cardiaco. Anche le malattie della tiroide (soprattutto l'ipertiroidismo) e i processi patologici a carico di altri organi diversi dal cuore (es. meteorismo, stitichezza e malattie colecistiche) possono essere causa indiretta di extrasistoli. Talvolta, ad innescare battuti prematuri sono la febbre ed il livello insufficiente di potassio nel sangue. Altre volte, l'extrasistole è idiopatica (non ha origine da una causa ben precisa).

L'extrasistole può essere isolata o comparire in serie. Nel primo caso, il battito extrasistolico risulta anticipato rispetto al ritmo sinusale ed è seguito da una pausa più lunga del normale prima del nuovo battito cardiaco. Nel secondo caso, i battiti extrasistolici possono verificarsi in successione, dando luogo a un ritmo diverso da quello normale (in genere, con una frequenza più alta) o alternarsi ai battiti sinusali.

La diagnosi è basata sull'esame elettrocardiografico. Di solito, nei pazienti che non sono affetti da cardiopatia, non è necessario un trattamento, salvo evitare i fattori scatenanti. Talvolta, possono essere prescritti farmaci ß-bloccanti (es. dopo un infarto del miocardio acuto). Altri antiaritmici, pur essendo efficaci nei confronti delle extrasistoli, andrebbero evitati, in quanto aumentano il rischio di aritmie più serie.

Possibili Cause* di Extrasistoli

* Il sintomo - Extrasistoli - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Extrasistoli può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016