Sintomi Erisipela

Articoli correlati: Erisipela

Definizione

L'erisipela è un'infezione acuta della pelle, caratterizzata da un interessamento dei vasi linfatici.

Questa forma di cellulite superficiale è provocata, nella maggior parte dei casi, da streptococchi β-emolitici di gruppo A. Tuttavia, possono essere implicati anche Staphylococcus aureus, Klebsiella pneumoniae, Haemophilus influenzae, Escherichia coli o altri streptococchi. Il germe in causa riesce a penetrare attraverso piccole ferite, graffi, punture d'insetto o zone di macerazione della pelle (es. regioni genitali o interdigitali).

Le sedi più comunemente colpite da erisipela sono le gambe, le braccia e il viso.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Erisipela

Ulteriori indicazioni

L'erisipela esordisce in modo brusco con febbre alta, brividi e malessere generale. Sulla pelle compaiono lesioni arrossate, indurite, lucenti e rilevate, simili a placche con margini nettamente delimitati. La superficie della pelle nella zona colpita appare edematosa, tesa, calda e dolente al tatto. A volte, possono svilupparsi anche vescicole e bolle.

La diagnosi si basa sul semplice esame obiettivo; l'erisipela del viso dev'essere differenziata dall'herpes zoster e dalla dermatite da contatto, mentre quella delle braccia va distinta da forme erisipeloidi.

Il trattamento prevede solitamente l'impiego di antibiotici. Gli impacchi freddi possono alleviare il fastidio locale. L'erisipela può assumere un carattere recidivante e determinare un linfedema cronico.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016