Sintomi Embolia polmonare

Articoli correlati: Embolia polmonare

Definizione

Un embolo è un materiale, per esempio un grumo di sangue, grasso, liquido amniotico, una bolla d'aria od un corpo estraneo, che viene trasportato dal sangue fino ad un punto di un vaso nel quale si ferma, determinando ostruzione dello stesso (embolia). Il tipo di embolia più frequente è l'embolia polmonare, nella quale il "coagulo" si arresta in un'arteria polmonare, la cui importanza biologica determina l'esito dell'evento. La maggior parte di questi coaguli origina nelle gambe, come conseguenza della trombosi venosa profonda.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del disturbo Embolia polmonare

Ulteriori indicazioni

Nella maggior parte dei casi, l'embolia polmonare non è fatale; rimane tuttavia una delle principali cause di morti ospedaliere ed una crescente preoccupazione per chi viaggia a lungo in aereo, specie se lo fa in classe economica. Saper riconoscere prontamente i sintomi di un'embolia polmonare è molto importante perché gli attuali trattamenti anticoagulanti, se intrapresi in tempo, riducono significativamente il rischio di morte; altrettanto importanti risultano le norme di prevenzione generale, ampiamente elencate in questo articolo. I sintomi dell'embolia polmonare sono spesso associati a quelli della trombosi venosa profonda (edema e dolore agli arti inferiori, specialmente alla palpazione) e la loro intensità dipende dalla gravità del processo ostruttivo e all'eventuale, concomitante, presenza di malattie polmonari o cardiache. I sintomi dolorosi toracici associati all'embolia polmonare ricalcano quelli di un attacco cardiaco; possono quindi irradiarsi alla spalla, al braccio al collo o alla mascella, non regrediscono con il riposo ma possono peggiorare con lo sforzo fisico, così come con la respirazione profonda, i colpi di tosse e la masticazione.



Ultima modifica dell'articolo: 06/11/2017