Edema della papilla - Cause e Sintomi

Sintomi simili e sinonimi: Papilledema.

Articoli correlati: Edema della papilla

Definizione

L'edema della papilla (o papilledema) è un rigonfiamento delle fibre gangliari nel punto di connessione tra il nervo ottico e il bulbo oculare. Questa condizione è causata da un aumento della pressione endocranica e può indicare la presenza di lesioni traumatiche, tumori, ascessi o emorragia cerebrale. L'edema della papilla si può riscontrare anche in caso di meningite, encefalite, aderenze aracnoidee e trombosi della vena centrale della retina e del seno cavernoso. Inoltre, è una frequente complicanza di diabete, grave ipertensione, enfisema polmonare e avvelenamenti da arsenico e piombo.

Il papilledema è quasi sempre bilaterale. Negli stadi iniziali, l'acuità visiva e il riflesso pupillare alla luce sono in genere normali, ma è possibile riscontrare un ampliamento del punto cieco dell'occhio. In seguito, compaiono offuscamenti visivi, scotomi e diplopia. All'esame oftalmoscopico, i vasi retinici appaiono congesti e tortuosi, mentre il disco ottico è iperemico. Nelle fasi più avanzate dell'edema della papilla, invece, possono manifestarsi difetti nella conduzione dell'impulso nelle fibre nervose e perdita della vista. In caso di una concomitante ipertensione endocranica, i pazienti possono presentare anche cefalea, nausea e vomito, vertigini e alterazioni dello stato di coscienza.

Possibili Cause* di Edema della papilla

* Il sintomo - Edema della papilla - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Edema della papilla può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016