Discinesia Tardiva - Cause e Sintomi

Definizione

La discinesia tardiva è un disturbo del movimento che si manifesta caratteristicamente durante il trattamento prolungato con farmaci bloccanti dei recettori della dopamina, come gli antipsicotici ed i composti a forte azione sedativa, quali l'aloperidolo, la proclorperazina ed il metoclopramide. Queste categorie di farmaci, in genere, vengono utilizzate in pazienti sottoposti a cure di tipo psichiatrico (soprattutto per la schizofrenia).

La discinesia tardiva rappresenta dunque un effetto collaterale a livello extrapiramidale di questo tipo di farmaci, da correlare ad una ipersensibilità dei recettori dopaminergici.

La discinesia tardiva interessa prevalentemente i muscoli del viso (in particolare, lingua e labbra), ma non è escluso che possa manifestarsi in altre parti del corpo; il paziente esegue movimenti involontari anomali, ripetitivi e stereotipati, come protendere e schioccare la lingua, succhiare, soffiare e masticare.

Comuni sono anche i tic facciali e le smorfie, e si possono osservare movimenti incontrollati delle dita, oscillazioni del tronco, estensioni e/o flessioni dei piedi ed altri gesti insoliti. Il disturbo tipicamente si attenua o scompare durante il sonno, mentre aumenta in condizioni di tensione emotiva.

La discinesia tardiva è più frequente negli anziani e dosi elevate di farmaci aumentano la probabilità che questo si verifichi. La sintomatologia può comparire durante il trattamento (generalmente dopo anni dall'avvio della terapia) ed è soggetta a peggioramenti se si riduce o si sospende in maniera brusca l'assunzione del farmaco scatenante.

Possibili Cause* di Discinesia Tardiva

* Il sintomo - Discinesia Tardiva - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Discinesia Tardiva può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016