Mobilità dei denti - Cause e Sintomi

Sintomi simili e sinonimi: Denti che si muovono.

Articoli correlati: Mobilità dei denti

Definizione

Solitamente, i denti che si muovono indicano una malattia parodontale.

In condizioni fisiologiche, i denti presentano un certo grado di mobilità nel rispettivo alveolo, grazie alla presenza del parodonto. Il parodonto è l'insieme di tessuti di sostegno dei nostri denti; è formato dalle gengive, dal cemento radicolare, dall'osso alveolare e da una serie di legamenti - detti legamenti parodontali - che ammortizzano i colpi e legano le radici dentali all'osso circostante. Le gengive sono molto importanti per proteggere la parte sottostante del parodonto.

L'infiammazione dei tessuti parodontali (parodontite) è la principale causa patologica dei denti che si muovono. Nella parodontite, in particolare, le gengive perdono il loro attacco ai denti (si scollano e regrediscono a causa di una gengivite cronica) con formazione di tasche parodontali. Con la progressiva perdita di tessuto gengivale, l'infiammazione si estende all'adiacente apparato di supporto, con distruzione del legamento parodontale e dell'osso di supporto adiacente. Di conseguenza, i denti, oltre ad apparire più lunghi, possono diventare mobili. Nelle fasi successive è possibile che si verifichi la migrazione dei denti o addirittura la loro caduta.

Anche un trauma può provocare la perdita del supporto parodontale, quindi i denti diventano mobili. La mobilità dei denti può aumentare anche per cause ormonali, ad esempio durante la gravidanza o per assunzione di contraccettivi orali.


mobilità dei denti

Dettaglio di un dente instabile, quindi facilmente movibile amovibile -Tratto da: pocketdentistry.com/

Possibili Cause* di Mobilità dei denti

* Il sintomo - Mobilità dei denti - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Mobilità dei denti può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.



ARTICOLI CORRELATI

Ultima modifica dell'articolo: 18/01/2017

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Dermatite polimorfa solare: che cos’è?Bambini: precauzioni al soleLentiggini ed efelidi: quali differenze?Lampade abbronzanti e tumori cutaneiMelanoma NON cutaneoOrticaria solare: che cos’è?Scottature solari: qualche consiglioOrticaria acuta: cosa fare quando si manifestaOrticaria: perché si chiama così?Orticaria: può essere provocata dall’attività fisica?Orticaria da freddo: caratteristicheOrticaria acquagenica: che cos’è?Tomografia a coerenza ottica“Voglie” in gravidanza: quali sono le cause?Quali sono le zone più dolorose da tatuare?Rimozione di un tatuaggio: fattori da considerareTatuaggi: come si rimuovono?Brachiterapia: domande frequentiStoria della brachiterapiaCorpi estranei nell’occhio: cosa fareTatuaggi all’henné e reazione allergicaLe curiose origini dell’iridologiaIridologia: che cos’è?Il caldo fa diventare aggressivi?Tatuaggi e salute della pelleQuando nasce l’usanza dei tatuaggi?La storia dello shampooCapelli fragili: qualche consiglioCosa indebolisce i capelli?Mal di testa e rapporti sessualiDiario del mal di testa: come va compilatoCefalea a grappolo: le persone più colpiteMal di testa e digiunoMal di testa e consumo di alcoliciMallo di Noce e InchiostroNoci: Altri UsiNoci: Produzione e StoccaggioTipi di NoceCelebrità con il morbo di ParkinsonDemenza a corpi di Lewy: alcune notizie storicheDemenza frontotemporale: alcune notizie storicheParkinson e atrofia multi sistemica: come distinguerli?Sinucleinopatie: che cosa sono?Atrofia multi sistemica: classificazioneSegno di BlumbergNoci in salamoiaGnocchi SpatzleGnocchi e PatateGnocco FrittoTipi di GnocchiGnocchi e StoriaMal di testa nella terza etàMal di testa e sbalzi climaticiSindrome da vomito ciclicoEmicrania addominaleOdori e rumori: causano mal di testa?Mal di testa da aereo: come si manifestaMal di testa da aereo: causeIl computer causa mal di testa?Mal di testa da gelato: come evitarlo