Sintomi Condromalacia

Definizione

La condromalacia è una malattia degenerativa che interessa la cartilagine articolare. Nella maggior parte dei casi, questa condizione risulta da traumi acuti (es. urti diretti o distorsioni) o lesioni da sovraccarico (ossia il ripetersi di sollecitazioni eccessive) che provocano sofferenza e usura del tessuto cartilagineo.

La condromalacia più frequente è quella che colpisce la rotula. In tal caso, il disturbo può derivare da anomalie nella struttura e/o nella posizione del piede e/o della gamba, che causano il disallineamento del ginocchio durante i movimenti. La condromalacia rotulea è caratteristica dei soggetti che corrono lunghe distanze e può interessare le persone in sovrappeso o obese.


Condromalacia

Il disturbo può risultare anche da alterazioni del metabolismo che provocano un “rammollimento” delle cartilagini generalizzato (condromalacia sistemica o sindrome di Meyenburg-Altherr-Uehlinger).

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Condromalacia

Ulteriori indicazioni

Il sintomo tipico della condromalacia è il dolore a livello delle articolazioni colpite dal processo patologico, con possibile tumefazione e rigidità.

Nella condromalacia della rotula, il dolore si manifesta specialmente nel salire o nello scendere le scale, nella pratica di attività quotidiane o sportive che richiedono un carico assiale sulle ginocchia o quando viene mantenuta per lungo tempo la posizione seduta (es. al cinema o in automobile).

Talvolta, in fase di flessione del ginocchio, è possibile percepire un rumore simile ad uno scatto o ad uno scricchiolio ed una sensazione di un fugace cedimento.

La condromalacia viene diagnosticata con tecniche di imaging (ecografia, radiografie, risonanza magnetica o tomografia computerizzata) ed artroscopia.

In molti casi, la risoluzione della malattia è spontanea, pertanto le principali misure da adottare sono mirate ad alleviare il dolore, evitando esercizi fisici eccessivi per diversi giorni e assumendo eventualmente dei farmaci analgesici. Il dolore persistente o recidivante da condromalacia rotulea può spesso essere risolto con un intervento artroscopico.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016