Coma - Cause e Sintomi

Definizione

Il coma è una perdita di coscienza protratta: il paziente è in uno stato di non responsività ai comuni stimoli, da cui non può essere risvegliato. Questa condizione dipende da una disfunzione di entrambi gli emisferi cerebrali oppure da un danno a carico della formazione reticolare ascendente (nota anche come sistema reticolare attivatore ascendente, è un complesso di neuroni specializzato nel controllo dello stato di veglia e del ritmo circadiano). Il coma non è indice di morte cerebrale, cioè di cessazione irreversibile di tutte le funzioni del cervello, ma può evolvere in tale condizione.
Il coma può avere diverse cause, strutturali (es. aumento della pressione endocranica ed ischemia cerebrale) e non (es. disturbi tossici o squilibri metabolici). Inoltre, lo stato di incoscienza può risultare da condizioni che producono effetti diffusi (come ipoglicemia, ipossia, uremia ed overdose) o focali (evenienza più rara; una lesione focale emisferica unilaterale può alterare la coscienza, se l'emisfero controlaterale è già compromesso). In base alle caratteristiche generali, si distingue un coma calmo (diabetico o da intossicazione) o agitato (ipoglicemico, epatico ed uremico).

Coma calmo

Il coma calmo è una perdita protratta della coscienza caratterizzata da un'immobilità del paziente. Si può riscontrare quale complicanza del diabete e di alcune forme di intossicazione (barbiturici, oppiacei, sedativi ed altri depressori del SNC, monossido di carbonio, cianuri, acido solfidrico e derivati del petrolio).
Il coma diabetico è una condizione ad esordio lento e progressivo, in cui la perdita di coscienza si associa a disidratazione globale (in particolare, gli occhi appaiono incavati e le mucose secche), alito chetosico (simile all'odore di mele), glicemia elevata e glicosuria.

Coma agitato

Nel coma agitato, il paziente appare in preda ad agitazione psicomotoria e tremori fini oppure a scosse. Questa forma rappresenta un'emergenza medica, in quanto mette a rischio la vita del soggetto e richiede la pronta ospedalizzazione.
Il coma agitato può manifestarsi nell'insufficienza epatica e renale di qualsiasi origine. Le intossicazioni da alcol, stricnina, cocaina ed anfetamine possono provocare una perdita di coscienza associata a convulsioni e spasmi clonici.
Nel coma ipoglicemico, il paziente è agitato e disorientato, si contorce e manifesta movimenti primitivi (suzioni, annaspamenti e smorfie); inoltre, si possono riscontrare sudorazione profusa, tachicardia e convulsioni, talvolta con bava alla bocca.

Coma da lesioni focali

A livello cerebrale, le alterazioni strutturali che possono condurre al coma comprendono ascessi, neoplasie, traumi (es. commozione, lacerazioni o contusioni cerebrali, ematoma epidurale o subdurale), idrocefalo acuto, ischemie ed emorragie. La perdita di coscienza protratta può derivare anche da convulsioni e stato post-ictale dopo una crisi epilettica.

Coma da lesioni diffuse

Il coma può risultare da chetoacidosi diabetica, encefalopatia epatica ed ipossia. Altre cause metaboliche comprendono uremia, ipoglicemia, ipercalcemia, ipercapnia, iponatriemia ed encefalopatia di Wernicke.
Il coma può essere conseguenza, inoltre, di infezioni (encefalite, meningite e sepsi), encefalopatia ipertensiva, danno assonale diffuso, ipertermia o ipotermia.

Coma con segni neurologici

A seconda della causa, lo stato di incoscienza può associarsi ad altri sintomi, come anomalie oculari (miosi, emianopsia e perdita del riflesso oculo-cefalico), atassia, emiparesi e disfunzioni respiratorie.
I segni neurologici associati al coma comprendono anche rigidità della nuca (dovuta a meningite batterica o virale oppure ad emorragia subaracnoidea) e paralisi (apoplessia).

Il coma apoplettico è caratterizzato dall'esordio brusco di una perdita di coscienza profonda, con mancanza di riflessi; il paziente giace immobile e, spesso, presenta un'asimmetria facciale. L'apoplessia è causata da trombosi, emorragia ed embolia cerebrale e trauma cranico.

Possibili Cause* di Coma

* Il sintomo - Coma - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Coma può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.