Catatonia - Cause e Sintomi

Definizione

La catatonia è un disturbo comportamentale caratterizzato dalla perdita dell'iniziativa motoria e dall'insensibilità agli stimoli esterni.

Il paziente catatonico presenta un aumentato tono muscolare a riposo e si impegna in atteggiamenti faticosi, mantenendo a lungo posture statiche e assumendo sembianze da statua. La posizione statuaria può essere mantenuta in opposizione alle sollecitazioni che gli vengono imposte (negativismo) o obbiedendo in maniera automatica alle istruzioni impartite (flessibilità cerea).

Al contempo, si osserva rigidità del pensiero con ripetizione di parole o frasi (ecolalia), inespressività e mutismo.

Le fasi di inerzia motoria sono alternate ad episodi di iperattività artificiosa, non influenzati da stimoli esterni, che si manifestano con movimenti stereotipati ed agitazione scoordinata, spesso a carattere aggressivo e violento.

La catatonia appartiene al quadro sintomatologico di alcune forme di schizofrenia e di gravi stati depressivi. Questa manifestazione può essere indotta, inoltre, dall'abuso di sostanze stupefacenti (overdose), dall'astinenza da alcol e dall'interruzione brusca (o dalla sospensione troppo veloce) del trattamento con benzodiazepine.

Atteggiamenti catatonici possono osservarsi anche nel decorso di alcune malattie organiche, come lesioni neurologiche focali, tumori cerebrali, infezioni (come l'encefalite), disturbi metabolici, sclerosi multipla e malattia di Parkinson.



Possibili Cause* di Catatonia

* Il sintomo - Catatonia - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Catatonia può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016