Catalessi - Cause e Sintomi

Definizione

La catalessi è un fenomeno psicomotorio in cui il soggetto mantiene per un tempo indefinito la stessa posizione, restando immobile e insensibile agli stimoli provenienti dall'esterno, ma senza perdere completamente la coscienza.

Questo stato di inerzia è caratterizzato da un'abnorme rigidità dei muscoli del tronco, degli arti e del volto: ogni tentativo di modificare la postura del paziente si scontra con fenomeni di resistenza o l'assunzione di una nuova posizione. Il soggetto può manifestare anche la tendenza a mantenere atteggiamenti impressi da altri, determinando così uno stato di passività.

La catalessia si riscontra in associazione alla catatonia nell'ambito della schizofrenia e della nevrosi maniaco-depressiva. In alcuni casi, questo stato fisico può essere provocato transitoriamente da uno shock emotivo acuto, dall'ipnosi o dall'utilizzo di sostanze tossiche, come la cocaina.

La catalessia si osserva anche nel quadro sintomatologico del morbo di Parkinson, dell'epilessia e di alcuni disturbi del sonno (come narcolessia e sindrome di Pickwick).


Catalessia

Possibili Cause* di Catalessi

* Il sintomo - Catalessi - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Catalessi può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016