Calli - Cause e Sintomi

Articoli correlati: Calli

Definizione

I calli sono ispessimenti localizzati della pelle (ipercheratosi). Queste aree di pelle indurita e sporgente si formano a causa di pressioni, sfregamenti o attriti ripetuti. Al pari delle vesciche, infatti, i calli rappresentano una risposta al perpetuarsi di insulti locali a livello cutaneo.

Spesso, i calli compaiono superficialmente sul palmo delle mani e sulla pianta dei piedi, in corrispondenza di una prominenza ossea (es. calcagno, teste metatarsali ecc.).

I calli ai piedi possono insorgere come reazione all'eccessiva costrizione delle calzature o delle calze, a un difetto di postura o a un modo non corretto di camminare. I calli possono localizzarsi anche altrove, soprattutto in caso di attività che comportano traumi ripetuti in un particolare distretto (es. mandibola e clavicola di un violinista). Inoltre, possono essere correlati a malattie (es. diabete, sifilide ecc.) o ad avvelenamenti (da tossine o arsenico).

I calli possono interessare ampie zone cutanee e, solitamente, sono asintomatici. In caso di intenso attrito, però, possono irritarsi, causando un fastidio di tipo urente.

Possibili Cause* di Calli

* Il sintomo - Calli - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Calli può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016