Buftalmo - Cause e Sintomi

Definizione

Il buftalmo consiste nell'aumento di volume del bulbo oculare. Pertanto, un occhio buftalmico appare grande e sporgente.

Il buftalmo è un segno tipico del glaucoma congenito, malattia che si manifesta nella prima infanzia. In tal caso, l'ingrossamento dell'intero bulbo si verifica per una rara malformazione dell'angolo di filtrazione irido-corneale, con sede nella camera anteriore. Questo difetto, infatti, impedisce l'adeguato drenaggio di umor acqueo dall'occhio, aumentando la pressione intraoculare; ciò determina uno sfiancamento progressivo della sclera e della cornea, oltre a danneggiare progressivamente la papilla ottica. La cornea va incontro ad assottigliamento, si opacizza e può insorgere cecità.

Il buftalmo può indicare anche la presenza di un tumore intraoculare (es. retinoblastoma, melanoma uveale o linfoma intraoculare) o che comporta la formazione di una massa nella cavità orbitaria. L'allargamento dell'occhio, inoltre, è associato alla sindrome di Sturge-Weber, rara malattia vascolare congenita caratterizzata da malformazioni capillari al volto (angiomi vinosi), da disturbi oculari e da complicanze neurologiche.

Possibili Cause* di Buftalmo

* Il sintomo - Buftalmo - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Buftalmo può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.