Blefaroptosi - Cause e Sintomi

Definizione

La blefaroptosi è l'abbassamento di una o di entrambe le palpebre superiori.

La ptosi palpebrale può essere appena percettibile o arrivare a coprire completamente la pupilla, l'iride e altre parti dell'occhio, limitando la normale visione. Una palpebra cadente può essere costante, intermittente o progressiva (cioè a sviluppo graduale).

La causa più comune di ptosi palpebrale consiste nell'indebolimento, nella paralisi o nella lesione dei muscoli e dei nervi normalmente deputati al movimento della palpebra. La blefaroptosi insorge come complicanza di cefalea, traumi alla testa o alle palpebre, infezioni, infiammazioni con edema, malattie neurologiche o muscolari. Tra le cause di questa condizione possono essere considerate: l'invecchiamento (ptosi senile o legata all'età), la paralisi del nervo oculomotore, il diabete, l'ictus, la miastenia gravis e lo sviluppo di neoplasie cerebrali.

La condizione costituisce un effetto collaterale comunemente riscontrato con l'assunzione di dosi elevate di farmaci oppioidi (morfina, ossicodone o idrocodone) e l'abuso di droghe (come la diacetilmorfina).

La correzione chirurgica può essere un trattamento efficace per la ptosi palpebrale, utile per migliorare sia la visione che l'aspetto estetico.


blefaroptosi

Riduzione della capacità di chiusura verticale delle palpebre detta blefaroptosi -Tratto da: wikipedia.org

Possibili Cause* di Blefaroptosi

* Il sintomo - Blefaroptosi - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Blefaroptosi può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016