Sintomi Binge drinking

Definizione

"Binge drinking" è un'espressione che significa “abbuffata di alcolici” o “bere fino a ubriacarsi” ed indica l'assunzione di 5 o più bevande alcoliche in un intervallo di tempo molto ristretto (indicativamente 2-3 ore). Il fenomeno si traduce in un'immediata ubriacatura, con perdita del controllo.
Il binge drinking è espressione di una moda giovanile, particolarmente diffusa tra i ragazzi di 18-24 anni. Inoltre, questo modello di consumo di alcolici può associarsi al compimento di reati, comportamenti violenti e tentativi di suicidio.

In ogni caso, questa abitudine è considerata uno dei maggiori problemi di salute attuale sia per l'abbassamento della percezione del rischio correlata all'ubriacatura, sia per le conseguenze dell'intossicazione alcolica acuta che ne risultano.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Binge drinking

Ulteriori indicazioni

L'assunzione dii una quantità eccessiva di alcol in un periodo di tempo ridotto (da 30 minuti ad alcune ore) si traduce in un'intossicazione acuta.
Inizialmente, il binge drinking determina una depressione dell'attività del sistema nervoso centrale, facendo diminuire l'ansia, la tensione e le inibizioni comportamentali. Al contempo, però, calano l'attenzione e la capacità di giudizio e di concentrazione.
Il binge drinking provoca anche disturbi della memoria, incoordinazione motoria, vertigini, nistagmo, alterazioni dell'umore e rallentamento delle percezioni. L'andatura si fa incerta e l'eloquio impacciato.
Altri effetti del binge drinking comprendono ipotensione, ipoglicemia e perdita di coscienza. Una grave intossicazione può evolvere in coma etilico ed alla morte per arresto respiratorio.
Quando è un'abitudine frequente, il binge drinking può causare effetti negativi sui vari sistemi del corpo umano, come quello neurologico, cardiaco, gastrointestinale, ematico, endocrino e muscolo-scheletrico. In particolare, può indurre scompensi cognitivi a lungo termine e si associa ad un aumentato rischio di ischemie ed emorragie cerebrali.

La strategia per contrastare il binge drinking prevede la diffusione di messaggi d'allerta rivolti all'opinione pubblica e di informazioni sui rischi potenziali del fenomeno. Inoltre, può rivelarsi efficace la messa a punto di programmi educatici e di assistenza specialistica.