Sintomi Aneurisma cerebrale

Articoli correlati: Aneurisma cerebrale

Definizione

Un aneurisma cerebrale è una dilatazione patologica di un vaso sanguigno, solitamente un'arteria, presente nel cervello. Questo rigonfiamento del vaso si viene a creare per lo sfiancamento della parete dello stesso; nel punto dov'è più debole, la parete si assottiglia e si dilata. Tale evento è favorito da problemi di ipertensione e da difetti congeniti della parete arteriosa.

Un aneurisma cerebrale si presenta come una sorta di sacca, in comunicazione con il vaso sanguigno tramite un piccolo foro, chiamato colletto, attraverso cui passa il sangue che la riempie. Se questa estroflessione dovesse rompersi, può causare una perdita di sangue massiva all'interno del cervello.

Gli aneurismi cerebrali possono insorgere a causa di traumi cranici, aterosclerosi e alcune malattie del tessuto connettivo. In molti altri casi, tuttavia, la loro origine rimane sconosciuta.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Aneurisma cerebrale

Ulteriori indicazioni

Spesso, gli aneurismi cerebrali sono asintomatici o determinano sintomi molto vaghi. In molti casi, infatti, il disturbo viene riconosciuto occasionalmente, durante accertamenti medici eseguiti per altri motivi.
La rottura di un aneurisma cerebrale può complicarsi in un'emorragia, la quale, se non viene riconosciuta e trattata tempestivamente, può determinare gravi deficit neurologici, che possono divenire irreversibili o letali.

Quando l'aneurisma si rompe, è tipica l'insorgenza di un mal di testa improvviso e lancinante, che raggiunge la massima intensità in pochi secondi. Possono seguire sintomi come visione offuscata, diplopia, nausea, vomito, confusione, paralisi facciale, irrigidimento dei muscoli del collo, alterazione del sensorio, deficit motorio, perdita di coscienza e malessere generalizzato. Inoltre, sono possibili crisi epilettiche, vasocostrizione secondaria (con ischemia cerebrale), meningismo e idrocefalo.

Un aneurisma cerebrale può essere diagnosticato con una TC o una risonanza magnetica. Ulteriori informazioni sono fornite dall'angiografia cerebrale.

Il trattamento prevede un intervento chirurgico, stabilito in base alle caratteristiche e alla sede dell'aneurisma. Possibili approcci terapeutici prevedono il clipping (viene posizionata una microclip di titanio per chiudere il colletto dell'aneurisma, escludendolo dal circolo ematico) e l'embolizzazione endovascolare (all'interno dell'aneurisma sono introdotti sottili filamenti metallici che inducono la formazione di un trombo che chiude il colletto della sacca).


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016