Aggressività - Cause e Sintomi

Definizione

L'aggressività è un disturbo del comportamento che si manifesta come una propensione a danneggiare qualcuno o qualcosa. Può manifestarsi sia sotto forma verbale (con insulti, minacce e linguaggio scurrile), sia sotto forma fisica (il soggetto grida, piange, lancia oggetti, picchia, cerca di mordere o graffia).

In genere, l'aggressività è l'espressione di un istinto o di una reazione emotiva ad un evento frustrante, da cui il soggetto si sente minacciato. In altri casi, l'aggressività è considerata una caratteristica comportamentale appresa nel tempo.

L'aggressività si manifesta anche in molti disturbi psichiatrici: appare come sintomo di nevrosi, psicosi, schizofrenia, autismo, demenza, alcolismo e abuso di sostanze come le amfetamine.

Ansia, paura, agitazione, nervosismo e rabbia sono tutti stati d'animo che possono scatenare un comportamento aggressivo. L'aggressività può essere indotta anche da un malessere fisico, come accade nel corso di malattie che provocano dolore cronico.

Anche l'abuso di steroidi anabolizzanti è in grado di scatenare comportamenti aggressivi; tra i farmaci associati a un possibile aumento dell'aggressività si ricordano diversi antidepressivi (desvenlafaxina, venlafaxina, fluvoxamina, paroxetina, fluoxetina) e vareniclina (un farmaco per smettere di fumare).

Possibili Cause* di Aggressività

* Il sintomo - Aggressività - è tipico di malattie, condizioni e disturbi evidenziati in grassetto. Cliccando sulla patologia di tuo interesse potrai leggere ulteriori informazioni sulle sue origini e sui sintomi che la caratterizzano. Aggressività può anche essere un sintomo tipico di altre malattie, non incluse nel nostro database e per questo non elencate.



Ultima modifica dell'articolo: 06/11/2017

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ