Sintomi Adenoidi ipertrofiche

Malattie simili e sinonimi: ingrossamento delle adenoidi, ipertrofia adenoidea.

Articoli correlati: Adenoidi ipertrofiche

Definizione

Le adenoidi sono formazioni a grappolo costituite da tessuto linfoide, note anche come tonsille faringee. Si trovano sulla parete posteriore della rinofaringe (che collega le fosse nasali con l'orofaringe) e concorrono, insieme alle tonsille, a creare una prima barriera difensiva nei confronti degli agenti patogeni provenienti dall'esterno.

L'ipertrofia delle adenoidi può essere fisiologica o secondaria a fattori costituzionali (diatesi linfatica), patologici (infiammazioni recidivanti) e ambientali (clima freddo-umido, esposizione ad allergeni ecc.). Le adenoidi possono aumentare le loro dimensioni in risposta a processi di tipo infettivo (virali o batterici), fenomeni allergici e, talvolta, reflusso gastroesofageo.

L'ipertrofia delle adenoidi è frequente soprattutto tra i bambini di età compresa tra i 2 e i 6 anni.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Adenoidi ipertrofiche

Ulteriori indicazioni

Le adenoidi ipertrofiche rendono più difficile la respirazione attraverso il naso (i pazienti respirano essenzialmente dalla bocca) e possono interferire con il corretto deflusso di muco dall'orecchio. Possibili conseguenze comprendono ostruzione nasale, rinolalia (tono di voce nasale), otiti medie (per ostruzione delle tube di Eustachio), alitosi, mal di gola e difficoltà a deglutire.

Le infezioni ricorrenti o il persistente versamento nell'orecchio medio possono portare a una riduzione delle capacità uditive; nel bambino l'ipoacusia conduttiva può influenzare l'apprendimento e l'interazione sociale.

Altro sintomo caratteristico delle adenoidi ipertrofiche è la facies adenoidea: il soggetto mostra un viso allungato e la tendenza a tenere la bocca in posizione semi-aperta.
Infezioni gravi o ricorrenti possono determinare un'ipertrofia adenoidea tale da occludere la parte posteriore del naso e della gola. Ostacolando il normale flusso d'aria, le adenoidi ipertrofiche possono rendere più difficile dormire: il paziente può russare o sperimentare episodi di apnea ostruttiva del sonno (condizione che comporta la sospensione della respirazione per alcuni secondi).
In alcuni casi, l'ingrossamento patologico delle adenoidi provoca problemi neuropsichici da ridotta ossigenazione, come torpore intellettivo, pavor nocturnus ed enuresi.

Un'ipertrofia adenoidea è diagnosticata dall'esame con rinofaringoscopio flessibile a fibre ottiche.

In base alla causa, il trattamento può comprendere corticosteroidi topici intranasali (in caso di allergia) e antibiotici (se viene accertata una sottostante infezione batterica). In caso di ostruzione nasale significativa o di otiti medie persistenti e ricorrenti, è indicata l'adenoidectomia per rimuovere chirurgicamente le adenoidi.