Dodici regole d'oro per la prevenzione delle malattie cardiovascolari



  1. Preferite gli alimenti di origine vegetale, ricchi di fibre, vitamine, antiossidanti e sali minerali.

  2. Limitate il consumo di grassi di origine animale (burro, lardo, strutto, formaggi e carni grasse) ed evitate la margarina.

  3. Consumate preferibilmente oli di origine vegetale, soprattutto olio di oliva, ma evitate alcuni tipi di oli vegetali come l'olio di colza e limitate l'uso di quelli "tropicali" (olio di cocco e soprattutto olio di palma).

  4. Consumate preferibilmente carni bianche e rosse povere di grassi (petto di pollo, coniglio, filetto di manzo, lonza di maiale ecc.).

  5. Ricordatevi di sostituire almeno 3-4 volte alla settimana la carne con il pesce

  6. Ricordatevi di sostituire almeno 3-4 volte alla settimana la carne con i legumi

  7. Limitate o abolite il consumo di bevande alcoliche. Un consumo moderato (30-40 g di alcol al giorno per l'uomo e 20-30 g/die per la donna) è tollerabile, e può addirittura contribuite prevenire le malattie cardiovascolari.

  8. Limitate l'utilizzo di zuccheri semplici (zuccheri, dolciumi e derivati) a favore di quelli complessi (pasta, pane, riso ecc., meglio se integrali).

  9. Limitate il consumo di sale nei cibi soprattutto se avete la pressione alta.

  10. Imparate a leggere le etichette degli alimenti preconfezionati e ricordate che gli ingredienti sono elencati per ordine di quantità, per esempio se tra i primi figura la dizione grassi vegetali significa che in quel dato alimento esiste un'alta percentuale di grassi vegetali.

  11. Evitate per quanto possibile lo stress ed adottate uno stile di vita attivo (preferite le scale all'ascensore, la bici alla macchina, lo sport alla tv).

  12. Seguite un regolare programma di attività fisica preferendo sport aerobici di lunga durata (corsa lenta, ciclismo, sci di fondo moderato, marcia, canottaggio ecc.). Allenatevi per almeno 30-40 minuti per 3 volte alla settimana sotto la supervisione di un personal trainer qualificato.



ARTICOLI CORRELATI

Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015