Sintomi Entesite

Definizione

L'entesite è un'infiammazione che colpisce la zona di inserzione del tendine sull'osso.

Spesso, questa condizione è provocata dall'usura e dal sovraccarico funzionale che si verifica nel corso di attività sportive e lavorative (entesiti degenerative).

Il processo flogistico può riscontrarsi, inoltre, in seguito a traumi e nell'ambito di patologie più complesse, come la spondilite anchilosante ed alcune forme di artriti. All'insorgenza dell'entesite possono contribuire anche disturbi vascolari, malattie autoimmuni e disordini endocrini (come il diabete).

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del Entesite

Ulteriori indicazioni

L'entesite si manifesta principalmente con dolore all'inserzione di un muscolo o di un tendine sull'osso; questa sensazione aumenta o compare effettuando un movimento che preveda l'uso dell'area giunzionale interessata e può essere evocata dalla pressione.

Se trascurata, questa condizione può indurre gonfiore delle strutture infiammate e riduzione della funzionalità del segmento scheletrico colpito.

L'entesite può evolvere in fibrosi e determinare calcificazioni in prossimità della giunzione muscolo-tendinea. Talvolta, può verificarsi una notevole diminuzione della forza del gruppo muscolare interessato e la rottura traumatica dell'entesi; in quest'ultimo caso, compare un dolore acuto ed improvviso.

L'entesite viene definita clinicamente attraverso l'anamnesi e l'esame obiettivo del paziente, associati alla diagnostica per immagini (ecografia e risonanza magnetica della zona dolorante).

La terapia comprende riposo, assunzione di farmaci antinfiammatori ed, eventualmente, infiltrazioni locali di corticosteroidi. Le lesioni tendinee possono prevedere, invece, un trattamento chirurgico.


Entesite


Ultima modifica dell'articolo: 01/08/2016