Vasosuprina - Foglio Illustrativo

Principi attivi: Isossisuprina (isossisuprina cloridrato)

VASOSUPRINA ILFI 30 mg compresse a rilascio modificato

I foglietti illustrativi di Vasosuprina sono disponibili per le confezioni:

IndicazioniPerché si usa Vasosuprina? A cosa serve?

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Simpaticomimetici, tocolitici-vari.

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

Minaccia di parto pretermine e minaccia di aborto.

ControindicazioniQuando non dev'essere usato Vasosuprina?

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Emorragia arteriosa in atto, emorragia cerebrale recente, immediato periodo post-partum.

Precauzioni per l'usoCosa serve sapere prima di prendere Vasosuprina?

Nel trattamento delle minacce di interruzione gravidica, è difficile un risultato favorevole quando le membrane sono rotte e la dilatazione cervicale è superiore ai 4 cm.

InterazioniQuali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto di Vasosuprina?

Informare il medico o il farmacista se si è recentemente assunto qualsiasi altro medicinale, anche quelli senza prescrizione medica.

Non sono stati effettuati studi di interazione.

AvvertenzeÈ importante sapere che:

Si sconsiglia l'impiego della isossisuprina durante l'allattamento.

Si consulti col suo medico prima di assumere questo medicinale:

Sebbene la frequenza non sia esattamente nota, alcune persone possono occasionalmente accusare dolore toracico (dovuto a problemi cardiologici come l'angina). Riferisca al suo dottore/ostetrica se accusa questo tipo di sintomi durante il trattamento con Vasosuprina, ma non interrompa il farmaco a meno che non le venga consigliato.

Gravidanza e allattamento

L'isossisuprina è indicata nel trattamento della minaccia di parto pretermine e della minaccia di aborto. Se ne sconsiglia l'impiego durante l'allattamento.

Effetti sulla capacità di guidare e di usare macchinari

Vasosuprina non altera la capacità di guidare veicoli o usare macchinari.

Dose, Modo e Tempo di SomministrazioneCome usare Vasosuprina: Posologia

Nella minaccia di parto pretermine: infusione venosa continua alla velocità di 0,2-0,5 mg/min fino all'arresto delle contrazioni; passare quindi alla somministrazione intramuscolare di 1 fiala ogni 3-8 ore ed alla terapia orale di mantenimento, fino al momento del parto.

Nella minaccia di aborto: 1-3 compresse al giorno.

Nella profilassi dell'aborto: 1-2 compresse al giorno, a partire dal secondo mese di gravidanza e per 1-2 mesi o più.

SovradosaggioCosa fare se avete preso una dose eccessiva di Vasosuprina

In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di Vasosuprina avvertite immediatamente il medico o rivolgetevi al più vicino ospedale.

Se si ha qualsiasi dubbio sull'uso di Vasosuprina rivolgersi al medico o al farmacista.

Non sono riportate gravi forme di sovradosaggio. Se dovuto a somministrazione orale è consigliabile la lavanda gastrica; in ogni caso, se ritenuto necessario, è utile l'iniezione intramuscolare di un beta bloccante non selettivo.

Effetti IndesideratiQuali sono gli effetti collaterali di Vasosuprina?

Come tutti i medicinali Vasosuprina può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino.

Specialmente con la somministrazione parenterale di dosi elevate possono comparire tachicardia, vertigini ed ipotensione arteriosa, più raramente nausea e vomito.

Può manifestarsi eruzione cutanea grave. In tal caso occorre interrompere il trattamento ed istituire, se del caso, una terapia idonea.

Comunicare al proprio medico o al farmacista qualsiasi effetto indesiderato non descritto nel foglio illustrativo.

Il rispetto delle istruzioni contenute nel foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati.

Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati si aggrava, o se nota la comparsa di un qualsiasi effetto indesiderato non descritto in questo foglio illustrativo, informi il medico.

Scadenza e Conservazione

Scadenza: vedere la data di scadenza indicata sulla confezione.

La data si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato.

Attenzione: non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.

I medicinali non devono essere gettati nell'acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chiedere al farmacista come eliminare i medicinali che non si utilizzano più. Questo aiuterà a proteggere l'ambiente.

Tenere il medicinale fuori dalla portata e dalla vista dei bambini.

Composizione e forma farmaceutica

COMPOSIZIONE

Ogni compressa contiene:

Principio attivo: isossisuprina cloridrato mg 30

Eccipienti: idrossipropilmetilcellulosa, lattosio, caolino, acido stearico, talco

FORMA FARMACEUTICA E CONTENUTO

20 compresse a rilascio modificato da 30 mg per uso orale in astuccio di cartoncino litografato



Fonte Foglietto Illustrativo: AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Contenuto pubblicato a Gennaio 2016. Le informazioni presenti possono non risultare essere aggiornate. Per avere accesso alla versione più aggiornata, si consiglia l'accesso al sito web dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Disclaimer e informazioni utili.



Ultima modifica dell'articolo: 07/12/2016