Pevisone - Foglio Illustrativo

Principi attivi: Econazolo (econazolo nitrato), Triamcinolone (triamcinolone acetonide)

Pevisone

PEVISONE 1 % + 0,1 % Emulsione Cutanea

I foglietti illustrativi di Pevisone sono disponibili per le confezioni:

IndicazioniPerché si usa Pevisone? A cosa serve?

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Derivati imidazolici e triazolici, Associazioni

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

Micosi della pelle caratterizzate dalla presenza di una grave componente infiammatoria o da manifestazioni allergiche (arrossamento, vescicole, croste, prurito e desquamazione).

ControindicazioniQuando non dev'essere usato Pevisone

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Come tutti i prodotti contenenti corticosteroidi per uso topico, PEVISONE non deve essere usato in soggetti con affezioni cutanee specifiche come tubercolosi, varicella, herpes simplex o altre infezioni virali della pelle. Non deve essere applicato su siti cutanei nei quali è stata appena praticata una vaccinazione. Inoltre è controindicato nei soggetti allergici all'econazolo nitrato e/o ai corticosteroidi.

Precauzioni per l'usoCosa serve sapere prima di prendere Pevisone

Solo per uso esterno. PEVISONE non è indicato per uso oftalmico o orale. In caso di reazione di sensibilizzazione o irritazione, interrompere l'uso del prodotto. I corticosteroidi applicati sulla pelle possono essere assorbiti in quantità sufficiente a produrre effetti sistemici, tra cui la soppressione surrenale. L'assorbimento sistemico può essere aumentato da diversi fattori come l'applicazione su una vasta area della superficie della pelle, l'applicazione su pelle danneggiata, l'applicazione con bendaggio occlusivo della pelle e terapia prolungata.

I pazienti pediatrici possono dimostrare maggiore suscettibilità alla soppressione dell'asse HPA (ipotalamo-ipofisi-surrene) indotto da corticosteroidi e sindrome di Cushing rispetto ai pazienti adulti a causa di un elevato rapporto superficie corporea/massa corporea. Deve essere prestata cautela quando PEVISONE viene somministrato ai pazienti pediatrici e il trattamento deve essere interrotto se si verificano segni di soppressione dell'asse HPA o sindrome di Cushing.

I corticosteroidi topici sono associati ad assottigliamento della pelle e atrofia, strie, teleangiectasie e porpora.

I corticosteroidi topici possono portare ad aumento del rischio di superinfezioni dermatologiche o di infezioni opportunistiche.

InterazioniQuali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto di Pevisone

Informare il medico o il farmacista se si è recentemente assunto qualsiasi altro medicinale, anche quelli senza prescrizione medica.

Sono stati riportati casi di interazione con anticoagulanti orali, come warfarin e acenocumarolo. Nei pazienti in terapia con anticoagulanti orali, occorre usare cautela e monitorarne l'effetto anticoagulante più frequentemente. Un aggiustamento del dosaggio del farmaco anticoagulante orale può essere necessario durante il trattamento con PEVISONE e dopo la sua interruzione.

AvvertenzeÈ importante sapere che:

Gravidanza e allattamento

Chiedere consiglio al medico o al farmacista prima di prendere qualsiasi medicinale

A causa dell'assorbimento sistemico, PEVISONE non deve essere usato durante il primo trimestre di gravidanza se non indicato dal medico.

PEVISONE può essere usato durante il secondo ed il terzo trimestre di gravidanza se il potenziale beneficio per la madre supera i possibili rischi per il feto.

Farmaci di questa classe non devono essere utilizzati in grande quantità, su grandi aree della superficie della pelle o per un periodo di tempo prolungato nelle pazienti in gravidanza.

Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Non noti.

Informazioni importanti su alcuni eccipienti

PEVISONE contiene butilidrossianisolo. Può causare reazioni cutanee locali (ad es. dermatiti da contatto) o irritazione degli occhi e delle mucose.

PEVISONE contiene acido benzoico. Lievemente irritante per la cute, gli occhi e le mucose.

Dose, Modo e Tempo di SomministrazioneCome usare Pevisone: Posologia

PEVISONE deve essere applicato mattina e sera sulla superficie cutanea lesa con un leggero massaggio.

La durata del trattamento con PEVISONE non dovrà superare gli otto giorni; a giudizio del medico, la terapia andrà poi proseguita fino a guarigione definitiva con il solo antimicotico.

SovradosaggioCosa fare se avete preso una dose eccessiva di Pevisone

PEVISONE è solo per applicazione cutanea.

In caso di contatto con gli occhi, sciacquare con acqua pulita o soluzione salina e rivolgersi al medico se i sintomi persistono. In caso di ingestione/assunzione accidentale di PEVISONE, avvertire immediatamente il medico o rivolgersi al più vicino ospedale.

Se si ha qualsiasi dubbio sull'uso di PEVISONE, rivolgersi al medico o al farmacista.

Effetti IndesideratiQuali sono gli effetti collaterali di Pevisone

Come tutti i medicinali, PEVISONE può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.

Le reazioni avverse più comunemente riportate sono: sensazione di bruciore della pelle, irritazione della pelle ed eritema. Altre reazioni riportate in seguito a studi clinici e all'esperienza post-marketing sono: dermatite da contatto, atrofia della pelle, prurito, esfoliazione della pelle, strie della pelle, teleangiectasia, dolore e gonfiore nel sito di applicazione.

Localmente, sulla pelle trattata, possono manifestarsi talora anche secchezza, infiammazione locale, eruzioni acneiche, macchie chiare o crescita di peluria.

Tuttavia la comparsa di effetti indesiderati può essere favorita quando vengono trattate zone cutanee estese con dosi elevate e per periodi di tempo prolungati, o se le zone trattate vengono tenute coperte con un bendaggio.

Qualora questi sintomi locali fossero di rilevante entità, è opportuno sospendere il trattamento e consultare il medico.

L'uso, specie se prolungato, di prodotti per uso topico può dare luogo a fenomeni di sensibilizzazione che si manifestano con arrossamento e prurito intenso. Ove ciò accada occorre sospendere il trattamento e rivolgersi al medico.

Segnalazione degli effetti indesiderati

Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sito nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili. Segnalando gli effetti indesiderati Lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

Scadenza e Conservazione

Scadenza: vedere la data di scadenza indicata sulla confezione.

La data di scadenza si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato.

Attenzione: non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.

I medicinali non devono essere gettati nell'acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chiedere al farmacista come eliminare i medicinali che non si utilizzano più. Questo aiuterà a proteggere l'ambiente.

TENERE QUESTO MEDICINALE FUORI DALLA VISTA E DALLA PORTATA DEI BAMBINI.

Composizione e forma farmaceutica

COMPOSIZIONE

100 g di latte dermatologico contengono: econazolo nitrato g 1; triamcinolone acetonide g 0,10. Eccipienti: polietilenglicole palmito stearato, gliceride oleico poliossietilenato, paraffina liquida, butilidrossianisolo, acido benzoico, acqua depurata.

FORMA FARMACEUTICA

Emulsione cutanea: flacone da 30 ml


Fonte Foglietto Illustrativo: AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Contenuto pubblicato a Gennaio 2016. Le informazioni presenti possono non risultare essere aggiornate. Per avere accesso alla versione più aggiornata, si consiglia l'accesso al sito web dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Disclaimer e informazioni utili.


Ulteriori informazioni su Pevisone sono disponibili nella scheda "Riassunto delle Caratteristiche".


ARTICOLI CORRELATI

PEVISONE ® Econazolo + Triamcinolone Econazolo ECOREX ® Econazolo Pevaryl - Foglietto Illustrativo PEVARYL ® Econazolo Econazolo su Wikipedia italiano Econazole su Wikipedia inglese Aftab - Foglietto Illustrativo AFTAB ® Triamcinolone acetonide Aureocort - Foglietto Illustrativo Dermomycin Cort - Foglietto Illustrativo Kenacort - Foglietto Illustrativo KENACORT ® Triamcinolone acetonide Triamcinolone su Wikipedia italiano Triamcinolone su Wikipedia inglese Amfotericina B Amorolfina Antimicotici - Farmaci Antimicotici Ciclopirox Clotrimazolo Fluconazolo Griseofulvina Itraconazolo Ketoconazolo Miconazolo Nistatina Terbinafina Voriconazolo Abimono - Foglietto Illustrativo Sertacream - Foglietto Illustrativo Suadian - Foglietto Illustrativo Triatop - Foglietto Illustrativo Vfend - Foglietto Illustrativo Azolmen - Foglietto Illustrativo AZOLMEN ® Bifonazolo BATRAFEN ® Ciclopirox DIFLUCAN GEL ® Fluconazolo ELAZOR ® Fluconazolo FALVIN ® Fenticonazolo FLUORES ® Fluconazolo FOOT ZETA ® Acido undecilenico + Acido usnico Fucsina fenica - Foglietto Illustrativo FULCIN ® Griseofulvina Lamisil - Foglietto Illustrativo LAMISIL ® Terbinafina LOCETAR ® Amorolfina Lomexin - Foglietto Illustrativo LOMEXIN ® Fenticonazolo LORENIL ® Fenticonazolo Macmiror Complex - Foglietto Illustrativo Mycostatin - Foglietto Illustrativo MYCOSTATIN ® - Nistatina Niogermox - Foglietto Illustrativo Nizoral - Foglietto Illustrativo NIZORAL ® Ketoconazolo Antimicotici su Wikipedia italiano Antifungal su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 13/06/2017

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ