Pentasa - Foglio Illustrativo

Principi attivi: Mesalazina (5-ASA)

PENTASA 4 g/100 ml sospensione rettale

I foglietti illustrativi di Pentasa sono disponibili per le confezioni:

IndicazioniPerché si usa Pentasa? A cosa serve?

Pentasa contiene il principio attivo mesalazina, che appartiene al gruppo di medicinali chiamati salicilati, antinfiammatori intestinali.

Pentasa 4 g/100 ml sospensione rettale è usato per il trattamento della colite ulcerosa a livello retto-sigmoideo. Pentasa agisce sull'infiammazione e si usa sia nel trattamento della fase attiva della malattia sia nella prevenzione delle ricadute (recidive). Nella fase attiva di grado severo, può essere consigliabile l'associazione con farmaci cortisonici.

ControindicazioniQuando non dev'essere usato Pentasa

Non usi Pentasa

  • se è allergico al principio attivo o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6)
  • se è allergico a una classe di farmaci conosciuta con il nome di salicilati (es. aspirina)
  • in pazienti di età inferiore a 15 anni
  • durante le ultime settimane di gravidanza e durante l'allattamento (vedere "Gravidanza, allattamento e fertilità")
  • se soffre di gravi problemi ai reni o al fegato.

Precauzioni per l'usoCosa serve sapere prima di prendere Pentasa

Si rivolga al medico o al farmacista prima di usare Pentasa:

  • se è allergico alla sulfasalazina (allergia ai salicilati)
  • se soffre di concomitante ulcera gastrica o duodenale (lesione del tessuto di rivestimento dello stomaco o di una parte dell'intestino chiamata duodeno)
  • se ha una predisposizione costituzionale alle emorragie (diatesi emorragica)
  • se il suo fegato funziona in modo alterato o ridotto
  • se soffre di disturbi ai reni. La mesalazina induce nefrotossicità (tossicità a carico dei reni), per questo deve essere sospesa in pazienti che sviluppano disfunzioni renali durante il trattamento
  • se è in trattamento con farmaci che possono alterare la funzionalità renale, come farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) e azatioprina
  • se è in trattamento con azatioprina, 6-mercaptopurina e tioguanina perché sono farmaci che possono aumentare il rischio di disturbi del sangue. In questi casi si rivolga al medico che valuterà l'interruzione del trattamento
  • se soffre di problemi respiratori, come asma.

Specialmente durante la fase iniziale del trattamento, il suo medico le chiederà di effettuare delle analisi e la sottoporrà a controlli regolari per valutare la funzionalità dei suoi reni e del fegato.

Bambini e adolescenti

L'uso di Pentasa è controindicato nei pazienti di età inferiore a 15 anni.

InterazioniQuali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto di Pentasa

Informi il medico se sta usando, ha recentemente usato o potrebbe usare qualsiasi altro medicinale, compresi quelli che possono essere presi senza ricetta medica.

Questo è particolarmente importante se sta prendendo farmaci come:

AvvertenzeÈ importante sapere che:

Gravidanza, allattamento e fertilità

Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di usare questo medicinale.

Pentasa deve essere usato con cautela durante la gravidanza o l'allattamento, e solo in caso di assoluta necessità (vedere anche paragrafo 2 "Non usi Pentasa").

Sono stati osservati disturbi del sangue in neonati di madri trattate con Pentasa.

Non possono essere escluse reazioni allergiche come diarrea nei neonati.

Se il neonato manifesta diarrea, l'allattamento al seno deve essere sospeso.

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

Normalmente il trattamento con Pentasa non altera la capacità di guidare veicoli e/o usare macchinari.

Pentasa 4 g/100 ml sospensione rettale contiene sodio metabisolfito

Raramente può causare gravi reazioni di ipersensibilità e broncospasmo.

Dose, Modo e Tempo di SomministrazioneCome usare Pentasa: Posologia

Usi questo medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

Pazienti di età superiore ai 15 anni

La dose raccomandata è un clisma la sera prima di coricarsi per 2-3 settimane.

È preferibile praticare il clisma con l'intestino libero da feci.

ISTRUZIONI PER L'USO

  1. Immediatamente prima dell'uso estrarre il flacone dal foglio di alluminio e agitarlo bene.
  2. Per rompere il sigillo ruotare l'ugello in senso orario di un giro completo (alla fine l'ugello deve essere nella stessa direzione in cui era prima della rotazione).
  3. Inserire la mano in uno dei sacchetti di plastica monouso forniti nella confezione.
  4. Tenere il contenitore come mostrato nella figura.
  5. Per applicare il clisma, sdraiarsi sul fianco sinistro con la gamba sinistra distesa e la gamba destra piegata per mantenere l'equilibrio. Inserire con attenzione la punta dell'applicatore nel retto. Mantenere una pressione della mano sufficientemente costante mentre si eroga il contenuto del flacone. Il contenuto del flacone deve essere applicato entro max. 30-40 secondi.
  6. Una volta che il flacone è vuoto, estrarre la punta dell'applicatore con il flacone ancora compresso.
  7. Il clisma deve essere trattenuto nell'intestino. Rimanere rilassati nella posizione della somministrazione per 5- 10 minuti o fino a scomparsa dello stimolo a defecare.
  8. Avvolgere il flacone vuoto con il sacchetto di plastica. Eliminarlo e lavare le mani.

Se dimentica di prendere Pentasa

Se dimentica di prendere una dose di Pentasa, prenda la normale dose successiva programmata, alla solita ora.

Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose.

Se interrompe il trattamento con Pentasa

Il medico le dirà per quanto tempo durerà il trattamento. Parli con il suo medico prima di interrompere il trattamento con questo medicinale.

Se ha qualsiasi dubbio sull'uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.

SovradosaggioCosa fare se avete preso una dose eccessiva di Pentasa

Se ha preso più Pentasa di quanto deve, contatti immediatamente il medico o si rivolga al più vicino ospedale.

Effetti IndesideratiQuali sono gli effetti collaterali di Pentasa

Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino.

Effetti indesiderati comuni (possono interessare fino a 1 persona su 10):

Effetti indesiderati rari (possono interessare fino a 1 persona su 1.000):

Effetti indesiderati molto rari (possono interessare fino a 1 persona su 10.000):

Alcuni degli effetti indesiderati possono anche essere attribuiti alla malattia stessa.

Segnalazione degli effetti indesiderati

Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

Scadenza e Conservazione

Conservi questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.

Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla confezione dopo "Scad.". La data di scadenza si riferisce all'ultimo giorno di quel mese.

Non getti alcun medicinale nell'acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l'ambiente.

Non conservare a temperatura superiore ai 25°C.

Non refrigerare o congelare.

Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dalla luce.

Altre informazioni

Cosa contiene Pentasa

Il principio attivo è mesalazina.

Un contenitore monodose da 100 ml contiene 4g di mesalazina.

Gli altri componenti sono: disodio edetato diidrato; E223 sodio metabisolfito; sodio acetato triidrato; acido cloridrico concentrato (aggiustatore di pH); acqua depurata.

Descrizione dell'aspetto di Pentasa e contenuto della confezione

Pentasa 4 g/100 ml sospensione rettale si presenta in confezione da 7 contenitori monodose da 100 ml.

Ciascun contenitore è protetto da un involucro sigillato in alluminio.

L'astuccio contiene anche 7 sacchetti da utilizzare quali guanti protettivi per l'applicazione del clisma e la sua successiva eliminazione.


Fonte Foglietto Illustrativo: AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Contenuto pubblicato a Gennaio 2016. Le informazioni presenti possono non risultare essere aggiornate. Per avere accesso alla versione più aggiornata, si consiglia l'accesso al sito web dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Disclaimer e informazioni utili.


Ulteriori informazioni su Pentasa sono disponibili nella scheda "Riassunto delle Caratteristiche".


Ultima modifica dell'articolo: 13/06/2017