Neuraben - Foglio Illustrativo

Principi attivi: Vitamina B1, Vitamina B6, Vitamina B12

Neuraben

Neurabe Capsule rigine 100mg + 150mg + 500mcg

I foglietti illustrativi di Neuraben sono disponibili per le confezioni:

IndicazioniPerché si usa Neuraben? A cosa serve?

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Vit. B1 in associazione con Vit. B6 e Vit. B12.

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

Polinevriti da stati carenziali di Vitamina B1, B6 e B12.

Controindicazioni

Quando non dev'essere usato ?

Ipersensibilità individuale già nota verso i componenti

Precauzioni per l'usoCosa serve sapere prima di prendere Neuraben?

Si raccomanda cautela nella somministrazione a soggetti in corso di trattamento con levodopa.

Uso in gravidanza ed allattamento

Non esistono controindicazioni all'uso di Neuraben in queste condizioni.

InterazioniQuali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto di Neuraben?

La Vit. B6 può antagonizzare gli effetti terapeutici della levodopa.

AvvertenzeÈ importante sapere che:

Il medicinale non è controindicato per i soggetti affetti da malattia celiaca.

Uso di macchine/guida di veicoli

Nessun effetto negativo si riscontra con l'uso di Neura

Dosi e Modo d'usoCome usare Neuraben: Posologia

Di norma 1 capsula 3 volte al giorno.

SovradosaggioCosa fare se avete preso una dose eccessiva di Neuraben

Non sono state descritte manifestazioni di iperdosaggio del farmaco

Effetti IndesideratiQuali sono gli effetti collaterali di Neuraben?

Il Neuraben è generalmente ben tollerato e non sono noti effetti tossici e di accumulo.

Scadenza e Conservazione

Attenzione a non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.

SPECIALI PRECAUZIONI PER LA CONSERVAZIONE

Nessuna.

COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA

Ogni capsula rigida contiene:

Principi attivi:

Benzoilossimetil-tiamina 100 mg

Piridossina cloridrato 150 mg

Cianocobalamina 500 mcg

Eccipienti:

Talco - magnesio stearato - polietilenglicole 6000

Gli opercoli contengono:

Titanio biossido (E171), Arancio medio (E110), Gelatina.

FORMA FARMACEUTICA E CONFEZIONE

Ogni confezione contiene 30 capsule rigide


Fonte Foglietto Illustrativo: AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Contenuto pubblicato a Gennaio 2016. Le informazioni presenti possono non risultare essere aggiornate. Per avere accesso alla versione più aggiornata, si consiglia l'accesso al sito web dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Disclaimer e informazioni utili.

Ulteriori informazioni su Neuraben sono disponibili nella scheda "Riassunto delle Caratteristiche".

01.0 DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE

NEURABEN

02.0 COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA

Ogni capsula rigida contiene:

Principi attivi:

Benzoilossimetiltiamina 100 mg

Piridossina cloridrato 150 mg

Cianocobalamina 500 mcg

03.0 FORMA FARMACEUTICA

Capsule rigide per uso orale.

04.0 INFORMAZIONI CLINICHE

04.1 Indicazioni terapeutiche

Polinevriti da stati carenziali di Vitamina B1, B6 e B12.

04.2 Posologia e modo di somministrazione

Di norma 1 capsula 3 volte al giorno.

04.3 Controindicazioni

Ipersensibilità individuale già nota verso i componenti.

04.4 Avvertenze speciali e opportune precauzioni d'impiego

Si raccomanda cautela nella somministrazione a soggetti in corso di trattamento con levodopa perché la Piridossina può antagonizzarne gli effetti terapeutici.

Tenere fuori dalla portata dei bambini.

04.5 Interazioni con altri medicinali e altre forme di interazione

La Vitamina B6 può antagonizzare gli effetti terapeutici della levodopa.

04.6 Gravidanza ed allattamento

Non esistono controindicazioni all'uso di NEURABEN in queste condizioni.

04.7 Effetti sulla capacità di guidare veicoli e sull'uso di macchinari

Nessun effetto negativo si riscontra con l'uso di Neuraben.

04.8 Effetti indesiderati

Neuraben è in genere ben tollerato e non sono noti effetti tossici e di accumulo.

04.9 Sovradosaggio

Non si conoscono sintomi di sovradosaggio.

05.0 PROPRIETÀ FARMACOLOGICHE

05.1 Proprietà farmacodinamiche

NEURABEN è un'associazione di Cianocobalamina, Piridossina cloridrato e Benzoilossimetiltiamina, nuovo derivato della tiamina. La Cianocobalamina somministrata per via orale, viene in parte legata al fattore intrinseco e attraverso questo legame viene immessa in circolo. La Piridossina cloridrato viene facilmente assorbita per via intestinale e convertita in coenzimi. La Benzoilossimetil-tiamina si differenzia dalla Tiamina Cloridrato essenzialmente per un più rapido assorbimento per via orale, una maggiore concentrazione ematica e tessutale ed una rapida trasformazione in vivo in tiamina.

Metabolismo

La Benzoilossimetil-tiamina somministrata per via orale viene trasformata rapidamente in tiamina.

05.2 Proprietà farmacocinetiche

L'assorbimento della Benzoilossimetil-tiamina è stato studiato dopo somministrazione orale del composto marcato con carbonio radioattivo. Si è notato nei ratti che i livelli ematici e tessutali di Benzoilossimetil-tiamina sono più elevati di quelli raggiunti con tiamina cloridrato. È stato notato inoltre che la Benzoilossimetil-tiamina si concentra nel tessuto nervoso dalla 1° ora fino a 24 ore dalla somministrazione.

05.3 Dati preclinici di sicurezza

Tossicità acuta

La Benzoilossimetil-tiamina sommministrata per via orale nel ratto non ha messo in evidenza una DL50 determinabile. Per via endovenosa nel topo la DL50 è 100-140 mg/Kg.

Tossicità cronica

La Benzoilossimetil-tiamina nel ratto alla dose di 50-100-200 mg/Kg, somministrata per via orale per 23 settimane, non ha dato luogo ad aumenti significativi della mortalità o variazioni del peso corporeo, dei reperti autoptici, urinari e umorali negli animali trattati rispetto ai controlli.

Tossicità fetale

La Benzoilossimetil-tiamina somministrata nel ratto per tutto il periodo di gestazione per via orale alla dose di 20 mg/Kg pro die, non ha prodotto modificazioni nè nel numero dei sopravvissuti nè nel peso dei singoli animali nè alterazioni dei parametri morfologici nei soggetti nati da madri trattate nei confronti dei controlli.

06.0 INFORMAZIONI FARMACEUTICHE

06.1 Eccipienti

Talco, magnesio stearato, polietilenglicole 6000.

Ogni opercolo contiene:

Testa: Titanio biossido (E171), arancio medio (E110), gelatina.

Corpo: Titanio biossido (E171), arancio medio (E110), gelatina.

06.2 Incompatibilità

Non pertinente.

06.3 Periodo di validità

È prevista una validità di 36 mesi a confezionamento integro.

06.4 Speciali precauzioni per la conservazione

Non sono necessarie particolari precauzioni per la conservazione.

06.5 Natura del confezionamento primario e contenuto della confezione

Blister trasparente in PVC/Al.

Astuccio contenente 30 capsule rigide.

06.6 Istruzioni per l'uso e la manipolazione

Nessuna istruzione particolare.

07.0 TITOLARE DELL'AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO

Pfizer Italia S.r.l.

Via Isonzo, 71-04100 Latina

08.0 NUMERO DI AUTORIZZAZIONE ALL'IMMISSIONE IN COMMERCIO

AIC N° 023585019.

09.0 DATA DELLA PRIMA AUTORIZZAZIONE O DEL RINNOVO DELL'AUTORIZZAZIONE

31 maggio 2005.

10.0 DATA DI REVISIONE DEL TESTO

Marzo 2010

11.0 PER I RADIOFARMACI, DATI COMPLETI SULLA DOSIMETRIA INTERNA DELLA RADIAZIONE

12.0 PER I RADIOFARMACI, ULTERIORI ISTRUZIONI DETTAGLIATE SULLA PREPARAZIONE ESTEMPORANEA E SUL CONTROLLO DI QUALITÀ



Ultima modifica dell'articolo: 07/12/2016