Forsteo - Foglio Illustrativo

Principi attivi: Teriparatide

FORSTEO 20 microgrammi/80 microlitri soluzione iniettabile in penna preriempita

I foglietti illustrativi di Forsteo sono disponibili per le confezioni:

IndicazioniPerché si usa Forsteo? A cosa serve?

FORSTEO contiene il principio attivo teriparatide che è usato per rendere più forti le ossa e ridurre il rischio di fratture stimolando la ricostituzione delle ossa.

FORSTEO viene usato per curare l'osteoporosi negli adulti. L'osteoporosi è una malattia che fa sì che le ossa divengano sottili e fragili. Questa malattia è particolarmente comune nelle donne dopo la menopausa, ma può verificarsi anche negli uomini. L'osteoporosi è comune anche nei pazienti in trattamento con corticosteroidi.

ControindicazioniQuando non dev'essere usato Forsteo

Non prenda FORSTEO

  • Se è allergico al teriparatide o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale
  • Se ha alti livelli di calcio (ipercalcemia pre-esistente).
  • Se soffre di gravi problemi ai reni.
  • Se le sono mai stati diagnosticati un tumore alle ossa od altri tumori che si sono diffusi (hanno metastatizzato) alle ossa.
  • Se ha altre malattie alle ossa. Se ha una malattia alle ossa, lo riferisca al medico.
  • Se ha nel sangue alti livelli di fosfatasi alcalina di natura sconosciuta, significa che potrebbe avere la malattia ossea di Paget (malattia con alterazioni ossee anormali). Se non è sicuro, chieda al medico.
  • Se è stato sottoposto a terapia radiante che ha coinvolto le ossa.
  • Se è in gravidanza o nel periodo di allattamento.

Precauzioni per l'usoCosa serve sapere prima di prendere Forsteo

Forsteo può causare un aumento della quantità di calcio nel sangue o nelle urine.

Si rivolga al medico o al farmacista prima o durante l'assunzione di FORSTEO:

Alcuni pazienti avvertono un capogiro o una accelerazione del battito del cuore dopo aver preso le prime dosi. Durante l'assunzione delle prime dosi, se avverte un capogiro si inietti FORSTEO in un luogo ove possa stare seduto o disteso.

Il periodo di trattamento raccomandato di 24 mesi non deve essere superato.

FORSTEO non deve essere usato negli adulti in fase di crescita.

Bambini e adolescenti

FORSTEO non deve essere usato nei bambini e negli adolescenti (di età inferiore ai 18 anni).

InterazioniQuali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto di Forsteo

Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale, perché occasionalmente questi possono interagire (ad es. digossina/digitale, un medicinale usato per trattare malattie del cuore).

AvvertenzeÈ importante sapere che:

Gravidanza e allattamento

Non prenda FORSTEO se è in gravidanza o se sta allattando con latte materno. Se è una donna in età fertile, deve fare uso di efficaci metodi di contraccezione durante l'uso di FORSTEO. In caso di gravidanza, FORSTEO deve essere sospeso. Chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere qualsiasi medicinale.

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

Alcuni pazienti possono avvertire un capogiro dopo l'iniezione di FORSTEO. Se avverte capogiro non guidi e non usi macchinari fino a quando non si sente meglio.

Informazioni importanti su alcuni eccipienti di FORSTEO

Questo medicinale contiene meno di 1 mmol di sodio (23 mg) per ogni dose. Questo significa che è fondamentalmente "privo di sodio".

Dose, Modo e Tempo di SomministrazioneCome usare Forsteo: Posologia

Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico. Se ha dubbi, consulti il medico o il farmacista.

La dose raccomandata è 20 microgrammi somministrati una volta al giorno tramite iniezione sotto la cute (iniezione sottocutanea) nella coscia o nell'addome. Per aiutarla a ricordarsi di prendere il medicinale, se lo inietti ogni giorno alla stessa ora.

Si inietti FORSTEO ogni giorno per tutto il periodo di tempo che il medico le ha prescritto. La durata totale del trattamento con FORSTEO non deve superare i 24 mesi. Non deve ricevere più di un trattamento della durata di 24 mesi per il resto della vita.

FORSTEO può essere iniettato al momento dei pasti.

Legga il manuale per l'utilizzatore, che è incluso nell'astuccio, per le istruzioni su come usare la penna contenente FORSTEO.

Gli aghi da iniezione non sono inclusi nella confezione della penna. Può usare aghi da iniezione per penna della Becton, Dickinson and Company calibro da 29 a 31 (di diametro da 0,25 a 0,33 mm) e di 5, 8 e 12,7 mm di lunghezza.

Deve fare l'iniezione di FORSTEO entro breve tempo dopo avere preso la penna dal frigorifero come descritto nel manuale per l'utilizzatore. Dopo l'uso, riponga immediatamente la penna nel frigorifero. Usi un ago nuovo per ogni iniezione e lo elimini ogni volta dopo l'uso. Non conservi mai la penna con l'ago inserito. Non condivida mai la sua penna FORSTEO con altre persone.

Il medico può consigliarla di assumere FORSTEO con calcio e vitamina D. Il medico le dirà quanto calcio e vitamina D deve assumere ogni giorno.

FORSTEO può essere assunto indipendentemente dai pasti.

SovradosaggioCosa fare se avete preso una dose eccessiva di Forsteo

Se prende più FORSTEO di quanto deve

Se, per errore, ha preso più FORSTEO di quanto deve, contatti il medico o il farmacista.

Gli effetti di un sovradosaggio che potrebbero essere attesi includono nausea, vomito, capogiro e mal di testa.

Se dimentica o non può prendere FORSTEO al momento in cui lo fa abitualmente, lo prenda durante la giornata appena possibile. Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose. Non si faccia più di un'iniezione nello stesso giorno. Non cerchi di recuperare una dose persa.

Se interrompe il trattamento con FORSTEO

Se sta pensando di interrompere il trattamento con FORSTEO, la invitiamo a discuterne con il medico. Il medico la consiglierà e deciderà per quanto a lungo deve essere trattata con FORSTEO.

Se ha qualsiasi dubbio sull'uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.

Effetti IndesideratiQuali sono gli effetti collaterali di Forsteo

Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino. Gli effetti indesiderati più comuni sono il dolore agli arti (la frequenza è molto comune, può interessare più di 1 individuo su 10) e sensazione di nausea, mal di testa e capogiro (la frequenza è comune).

Se dopo l'iniezione avverte un giramento di testa, deve sedersi o sdraiarsi fino a che non si sente meglio. Se non si sente meglio, deve chiamare un medico prima di continuare il trattamento. Casi di svenimento sono stati riportati in associazione con l'uso di teriparatide.

Se avverte un fastidio così come un arrossamento della cute, dolore, tumefazione, prurito, un piccolo ematoma circoscritto o un minimo sanguinamento intorno all'area dell'iniezione (la frequenza è comune), questo dovrebbe risolversi in pochi giorni o settimane. Altrimenti, avverta il medico il più presto possibile.

Alcuni pazienti hanno presentato reazioni allergiche entro breve tempo dopo l'iniezione, comprendenti affanno, gonfiore del viso, eruzione cutanea e dolore al petto (la frequenza è rara). In casi rari, possono verificarsi reazioni allergiche serie e potenzialmente a rischio di vita comprendenti l'anafilassi.

Altri effetti indesiderati comprendono:

Comuni: possono interessare fino a 1 individuo su 10

Non comuni: possono interessare fino a 1 individuo su 100

Rari: possono interessare fino a 1 individuo su 1.000

Segnalazione di effetti indesiderati

Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione riportato nell'Allegato V* Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

Scadenza e Conservazione

Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.

Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sulla scatola e sulla penna dopo EXP. La data di scadenza si riferisce all'ultimo giorno di quel mese.

FORSTEO deve essere conservato sempre in frigorifero (da 2°C a 8°C).

Può usare FORSTEO fino a 28 giorni dopo la prima iniezione, durante tale periodo la penna viene conservata in frigorifero (2°C- 8°C). Non congelare FORSTEO. Evitare di porre le penne vicino allo scomparto del ghiaccio nel frigorifero per prevenirne il congelamento. Non usare FORSTEO se è o è stato congelato.

Dopo 28 giorni, ogni penna deve essere eliminata in maniera appropriata, anche se non è completamente vuota.

FORSTEO contiene una soluzione incolore e limpida. Non usi FORSTEO se nota la presenza di particelle solide o se la soluzione appare torbida o colorata.

Non getti alcun medicinale nell'acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l'ambiente.

Cosa contiene FORSTEO

  • Il principio attivo è teriparatide. Ogni millilitro di soluzione iniettabile contiene 250 microgrammi di teriparatide.
  • Gli eccipienti sono acido acetico glaciale, acetato di sodio (anidro), mannitolo, metacresolo e acqua per preparazioni iniettabili. Inoltre, soluzione di acido cloridrico e/o soluzione di idrossido di sodio possono essere state aggiunte per la regolazione del pH.

Descrizione dell'aspetto di FORSTEO e contenuto della confezione

FORSTEO è una soluzione incolore e limpida. FORSTEO viene fornito in una cartuccia contenuta in una penna preriempita. Ogni penna contiene 2,4 mL di soluzione sufficiente per 28 dosi. Le penne sono disponibili in astucci contenenti una o tre penne. Non tutte le confezioni possono essere disponibili.


Fonte Foglietto Illustrativo: AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Contenuto pubblicato a Gennaio 2016. Le informazioni presenti possono non risultare essere aggiornate. Per avere accesso alla versione più aggiornata, si consiglia l'accesso al sito web dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Disclaimer e informazioni utili.


Ulteriori informazioni su Forsteo sono disponibili nella scheda "Riassunto delle Caratteristiche".


ARTICOLI CORRELATI

Forsteo - teriparatide Terrosa - Teriparatide Bifosfonati Farmaci per la cura dell'Osteoporosi Aclasta - Foglietto Illustrativo Adrovance - Foglietto Illustrativo Clodronato - Farmaco generico - Foglietto Illustrativo Deca Durabolin - Foglietto Illustrativo Dediol - Foglietto Illustrativo Deril - Foglietto Illustrativo Difix - Foglietto Illustrativo Femoston - Foglietto Illustrativo Medeoros - Foglietto Illustrativo Orotre - Foglietto Illustrativo Raloxifene - Farmaco generico - Foglietto Illustrativo Vantavo - Foglietto Illustrativo ACIDO CLODRONICO SANDOZ ® - Acido clodronico ACTIVELLE ® - Estradiolo + Noretisterone Actonel - Foglietto Illustrativo ACTONEL ® - Acido risedronico ALENDROS ® - Acido Alendronico Angeliq - Foglietto Illustrativo ANGELIQ ® - Estradiolo + Drospirenone Aston - Foglietto Illustrativo Binosto - Foglietto Illustrativo BIOCALCIN ® - Calcitonina di salmone Bonasol - Foglietto Illustrativo Bonviva - Foglietto Illustrativo CALCITONINA SANDOZ SPRAY ® - Calcitonina di salmone Clasteon - Foglietto Illustrativo CLIMARA ® - Estradiolo CLIMEN ® - Estradiolo + Ciproterone Clody - Foglietto Illustrativo CLODY ® - Acido clodronico DECA-DURABOLIN ® - Nandrolone DERIL ® - Alfacalcidolo DIFIX ® - Calcitriolo ESTROFEM ® - Estradiolo emidrato ETINILESTRADIOLO Amsa ® - Etinilestradiolo EUROCAL D3 ® - Calcio + Colecalciferolo FEMOSTON ® - Estradiolo + Didrogesterone Fosamax - Foglietto Illustrativo FOSAMAX ® - Acido Alendronico Fosavance - Foglietto Illustrativo Livial - Foglietto Illustrativo LIVIAL ® - Tibolone OPTINATE ® - Acido risedronico OSTELIN ® - Ergocalciferolo Prolia - Foglietto Illustrativo Rocaltrol - Foglietto Illustrativo ROCALTROL ® - Calcitriolo Farmaci Osteoporosi su Wikipedia italiano Osteoporosis Treatment su Wikipedia inglese Osteoporosi postmenopausale su Wikipedia italiano Postmenopausal osteoporosis su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 13/06/2017

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ