Iperestensioni inverse

A Cura del Dr. Massimo Bonazzelli ThreeEquilibrium


Sinonimi

L'esercizio Iperestensioni inverse è noto anche come Reverse hyperextension

Tipo di Esercizio

Iperestensioni inverse è un esercizio Multiarticolare/accessorio


VARIANTI: Iperestensioni

Iperestensioni inverse: Esecuzione

La posizione di partenza vede l'atleta sdraiato in posizione prona su una panca con la quale è a contatto a livello dal petto a circa tre quarti dell'addome. Le anche sono flesse il più possibile, ma senza perdere la posizione di forza della scheina. Le gambe sono parallele e con le ginocchia estese. L'esecuzione consiste nel sollevare le gambe estendendo le anche ed eventualmente iperestendendo la colonna vertebrale (opzionale). Il tutto avendo cura di non modificare l'angolo a livello delle ginocchia.

Muscoli coinvolti nell'esercizio "Iperestensioni inverse"

Gruppo 0:

Grande gluteo, Capo lungo del bicipite femorale, Semimembranoso, Semitendinoso, Capo ischiatico del grande adduttore

Azione:

Esensione anca


Gruppo 1:

Ileocostali, Lunghissimo del dorso, Spinali, Semispinali, Dentato posteriore inferiore, Infraspinali, Infratrasversari, Multifidi, Psoas, Quadrato dei lombi, Gran dorsale, Fasci inferiori del trapezio, Romboide, Splenio

Azione:

Estensione colonna (opzionale)



Funzione dei muscoli stabilizzatori: Stabilità della colonna, delle spalle, delle scapole, delle anche e delle ginocchia

Allenati a Casa con i nostri Workout


Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ