Ossido di zinco

Ambrosia Lab

INCI: Zinc Oxide

Categoria ingrediente: Filtro fisico UV - Antiirritante

Vedi anche: Database degli ingredienti cosmetici

Ossido di zinco: caratteristiche

L’ossido di zinco è una polvere bianca dalla granulometria fine, insolubile in acqua, ma solubile in acidi o basi. Ha proprietà antiirritative, dovute alla sua capacità di formare sulla cute una barriera protettiva, volta ad impedire le irritazioni.

Lo Zinc Oxide è anche utilizzato come filtro solare, in quanto è capace di riflettere e disperdere le radiazioni solari, proteggendo la cute dai loro effetti nocivi. Ha uno spettro d’azione ampio, ma con superiorità di efficacia sulle radiazioni UVA a maggiore lunghezza d’onda (340-380nm), rispetto al biossido di titanio che invece è più efficace contro i raggi UVB.

La sua capacità di riflettere la luce giustifica la brillantezza del suo colore, grazie alla quale è impiegato anche come colorante per prodotti cosmetici (nome INCI: CI 77947).

Ha lo svantaggio di lasciare un antiestetico strato bianco quando applicato sulla pelle. Per ridurre tale fenomeno si può utilizzare ossido di zinco di granulometria molto fine (nanoparticelle), il quale però deve essere rivestito per evitare reazioni fotocatalitiche che generano radicali liberi dannosi per la pelle.

Ossido di zinco: Commento

L’ossido di zinco è impiegato in vari tipi di formulazioni, dal make-up ai prodotti per le unghie, dai prodotti corpo ai prodotti per bambini. Può entrare a far parte della miscela di filtri che sono utilizzati nei protettivi solari e può essere impiegato, soprattutto nella paidocosmesi, in paste antiarrossamento a concentrazioni intorno al 15% o superiori. Grazie alla capacità di favorire la guarigione delle ferite, l’ossido di zinco è indicato per la cura e la prevenzione delle piaghe da decubito.

Benchè nella pratica, l’ossido di zinco sia utilizzato nei prodotti solari per le sue capacità filtranti, in realtà tale uso non è stato autorizzato (non rientra ancora nell’elenco dei filtri autorizzati) e la sua azione filtrante non può essere vantata in etichetta.

Elenco dei cosmetici che contengono Ossido di zinco


Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015