Terephthalylidene Dicamphor Sulfonic Acid

Ambrosia Lab

INCI: Terephtalylidene Dicamphor Sulfonic Acid

Categoria ingrediente: Filtro solare UVA-UVB

Sinonimi: Ecamsule

Vedi anche: Database degli ingredienti cosmetici

Terephthalylidene Dicamphor Sulfonic Acid: caratteristiche

Terephthalylidene Dicamphor Sulfonic Acid èun filtro chimico derivato della benziliden canfora. Protegge dai raggi UV nelle lunghezze d’onda comprese tra 290-400 nm, con picco massimo di assorbimento a 345 nm. E’ uno dei pochi filtri in grado di coprire l’intero spettro UVA. E’ solubile in acqua, grazie alla presenza del gruppo solfonico. Nella forma pura è un acido e, per essere impiegato in formulazione, deve essere neutralizzato con una base, come la trietanolammina.

Terephthalylidene Dicamphor Sulfonic Acid: Commento

Phenylbenzimidazole Sulfonic Acid è utilizzato come filtro solare per la preparazioni di prodotti a base acquosa come gel ed acque solari. Nelle emulsioni è consigliato il suo utilizzo per potenziare l’efficacia dei filtri liposolubili ed aumentare l’SPF. E’ un filtro fotostabile e compatibile con numerosi ingredienti. Può essere impiegato nei cosmetici ad una concentrazione massima del 10%, calcolato come acido. E’ utilizzato in sinergia con il Drometrizole Trisiloxane, esclusivamente in prodotti a marchio L’Oreal. Il suo utilizzo non è approvato negli USA.

Elenco dei cosmetici che contengono Terephthalylidene Dicamphor Sulfonic Acid


ARTICOLI CORRELATI

Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Dermatite polimorfa solare: che cos’è?Bambini: precauzioni al soleLentiggini ed efelidi: quali differenze?Lampade abbronzanti e tumori cutaneiMelanoma NON cutaneoOrticaria solare: che cos’è?Scottature solari: qualche consiglioOrticaria acuta: cosa fare quando si manifestaOrticaria: perché si chiama così?Orticaria: può essere provocata dall’attività fisica?Orticaria da freddo: caratteristicheOrticaria acquagenica: che cos’è?Tomografia a coerenza ottica“Voglie” in gravidanza: quali sono le cause?Quali sono le zone più dolorose da tatuare?Rimozione di un tatuaggio: fattori da considerareTatuaggi: come si rimuovono?Brachiterapia: domande frequentiStoria della brachiterapiaCorpi estranei nell’occhio: cosa fareTatuaggi all’henné e reazione allergicaLe curiose origini dell’iridologiaIridologia: che cos’è?Il caldo fa diventare aggressivi?Tatuaggi e salute della pelleQuando nasce l’usanza dei tatuaggi?La storia dello shampooCapelli fragili: qualche consiglioCosa indebolisce i capelli?Mal di testa e rapporti sessualiDiario del mal di testa: come va compilatoCefalea a grappolo: le persone più colpiteMal di testa e digiunoMal di testa e consumo di alcoliciMallo di Noce e InchiostroNoci: Altri UsiNoci: Produzione e StoccaggioTipi di NoceCelebrità con il morbo di ParkinsonDemenza a corpi di Lewy: alcune notizie storicheDemenza frontotemporale: alcune notizie storicheParkinson e atrofia multi sistemica: come distinguerli?Sinucleinopatie: che cosa sono?Atrofia multi sistemica: classificazioneSegno di BlumbergNoci in salamoiaGnocchi SpatzleGnocchi e PatateGnocco FrittoTipi di GnocchiGnocchi e StoriaMal di testa nella terza etàMal di testa e sbalzi climaticiSindrome da vomito ciclicoEmicrania addominaleOdori e rumori: causano mal di testa?Mal di testa da aereo: come si manifestaMal di testa da aereo: causeIl computer causa mal di testa?Mal di testa da gelato: come evitarlo