Allantoina

Ambrosia Lab

INCI: Allantoin

Categoria ingrediente: Idratante - lenitiva - riepitelizzante

Vedi anche: Database degli ingredienti cosmetici

Allantoina: caratteristiche

L'Allantoina può essere considerata come un derivato purinico con terminale ureico (gliossilureide), la cui formula bruta è C4H6N4O3. È il prodotto finale dell'ossidazione dell'acido urico che viene catalizzata dagli enzimi urato ossidasi e 5-idrossiurato idrolasi. L’Allantoina si trova in natura nella pianta borraginacea Symphytum officinale L., ma solitamente viene utilizzata quella di sintesi.

Si presenta sotto forma di cristalli incolori o polvere bianca, inodori e insapori, è molto solubile in acqua, poco solubile in glicerina, glicole propilenico, metanolo, etanolo, e insolubile in olio minerale. Stabile in un ampio intervallo di pH (4-9).

Classificata dalla FDA (Food and Drug Administration) come sostanza sicura ed efficace come protettivo cutaneo.

Allantoina: Commento

L’Allantoina è attiva a basse concentrazioni (0,1 - 0,5%) come idratante e disarrossante, mentre a concentrazioni più elevate (1-5%) ha azione esfoliante ed è in grado di promuovere la proliferazione cellulare.

Nella preparazione di una formulazione, la polvere come tale va aggiunta nella fase acquosa scaldata a 60°C.

L’Allantoina, grazie alle sue diverse funzionalità, può essere impiegata nei prodotti dopo-barba, nalla paido-cosmesi e nelle formule destinate all’attenuazione delle imperfezioni della pelle quali acne, foruncoli, rughe, ustioni, cicatrici ed escoriazioni. Il limite maggiore è la sua scarsa solubilità in acqua fredda.

Elenco dei cosmetici che contengono Allantoina


ARTICOLI CORRELATI