Impotenza: nuove alternative al Viagra. Le onde d'urto

Pubblicato da: Fedra Gottardo, visita il suo Blog. Pubblicato

nella sezione Salute alle ore 21:14 del 13 Luglio 2015.


Per i pazienti che soffrono di impotenza, a tutt'oggi i farmaci della famiglia del Viagra (cosiddetti inibitori delle fosfodiesterasi 5) restano una, se non l'unica, opzione di trattamento.

I farmaci sono efficaci in un'alta percentuale dei casi, particolarmente ove vi sia un problema di ridotto circolo sanguigno, ma richiedono la somministrazione ogni qualvolta si desideri avere un rapporto o comunque continuativa; inoltre, possono accompagnarsi ad importanti effetti collaterali, hanno una durata di azione limitata e tendono con gli anni a perdere di efficacia, perchè nel frattempo non curano la patologia vascolare del paziente ma si limitano a potenziare il flusso sanguigno all'interno del pene

Alcuni pazienti che soffrono di impotenza, inoltre, non possono ricorrere a queste terapie per altri problemi di salute; infine, si calcola che circa il 50% dei pazienti statisticamente tenda ad abbandonare la terapia nel giro di un paio di anni rinunciando alla propria qualità di vita sessuale.

La tecnologia moderna viene in aiuto con l'introduzione delle onde d'urto che vengono già da anni utilizzate in differenti campi medici, dall'ortopedia alla neurologia  per malattie neuro-muscolari, all'urologia per il trattamento dei calcoli urinari.

Alcuni scienziati hanno approfondito l'uso di questa tecnologia nei pazienti che hanno subìto un infarto cardiaco, nei quali si vuole stimolare la rigenerazione dei vasi e, di conseguenza anche del tessuto cardiaco circostante. Le onde d'urto a bassa intensità sono in grado infatti di indurre fenomeni di neo-angiogenesi, ossia di rigenerazione di nuovi vasi sanguigni a livello dei tessuti.

Questa osservazione ha portato ad applicare la stessa tecnologia localmente a livello del pene nel trattamento della disfunzione erettile.

L'insufficiente apporto di sangue ai corpi cavernosi che producono l'erezione del pene è una delle cause più frequenti di disfunzione erettile e aumenta con l'età. Questa tecnologia è sempliceindolore e porta ad un successo duraturo (oltre due anni nel 70% dei casi) nel trattamento del deficit erettile, permettendo al paziente anche di non ricorrere ai farmaci della famiglia del Viagra.

Risulta particolarmente utile in quei casi ove i trattamenti farmacologici siano sconsigliati o si siano rivelati poco efficaci.

Recenti evidenze scientifiche indicano che questa tecnologia possa essere impiegata con successo anche nel trattamento dell'induratio penis plastica (morbo di Peyronie) associata ad incurvamento penieno, una patologia piuttosto frequente nella fascia di età sopra i 50 anni ma spesso poco diagnosticata e, di conseguenza, non trattata, per l'imbarazzo del paziente a segnalare il problema al medico di fiducia e che, tuttavia, può influenzare in maniera pesantemente negativa la qualità della vita sessuale.

La prospettiva di una terapia duratura dell'erezione che non costringa all'assunzione dei farmaci rappresenta un notevole passo avanti nel trattamento dell'impotenza.

Valutazione: Articolo di buona qualità
Home Blog
Vuoi commentare l'articolo ?
Fallo nel forum 



ARTICOLI CORRELATI

Ultima modifica dell'articolo: 17/04/2015

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Dermatite polimorfa solare: che cos’è?Bambini: precauzioni al soleLentiggini ed efelidi: quali differenze?Lampade abbronzanti e tumori cutaneiMelanoma NON cutaneoOrticaria solare: che cos’è?Scottature solari: qualche consiglioOrticaria acuta: cosa fare quando si manifestaOrticaria: perché si chiama così?Orticaria: può essere provocata dall’attività fisica?Orticaria da freddo: caratteristicheOrticaria acquagenica: che cos’è?Tomografia a coerenza ottica“Voglie” in gravidanza: quali sono le cause?Quali sono le zone più dolorose da tatuare?Rimozione di un tatuaggio: fattori da considerareTatuaggi: come si rimuovono?Brachiterapia: domande frequentiStoria della brachiterapiaCorpi estranei nell’occhio: cosa fareTatuaggi all’henné e reazione allergicaLe curiose origini dell’iridologiaIridologia: che cos’è?Il caldo fa diventare aggressivi?Tatuaggi e salute della pelleQuando nasce l’usanza dei tatuaggi?La storia dello shampooCapelli fragili: qualche consiglioCosa indebolisce i capelli?Mal di testa e rapporti sessualiDiario del mal di testa: come va compilatoCefalea a grappolo: le persone più colpiteMal di testa e digiunoMal di testa e consumo di alcoliciMallo di Noce e InchiostroNoci: Altri UsiNoci: Produzione e StoccaggioTipi di NoceCelebrità con il morbo di ParkinsonDemenza a corpi di Lewy: alcune notizie storicheDemenza frontotemporale: alcune notizie storicheParkinson e atrofia multi sistemica: come distinguerli?Sinucleinopatie: che cosa sono?Atrofia multi sistemica: classificazioneSegno di BlumbergNoci in salamoiaGnocchi SpatzleGnocchi e PatateGnocco FrittoTipi di GnocchiGnocchi e StoriaMal di testa nella terza etàMal di testa e sbalzi climaticiSindrome da vomito ciclicoEmicrania addominaleOdori e rumori: causano mal di testa?Mal di testa da aereo: come si manifestaMal di testa da aereo: causeIl computer causa mal di testa?Mal di testa da gelato: come evitarlo