Idatide del Morgagni

Pubblicato da: Marco Cavallaro

nella sezione Salute alle ore 12:07 del 14 luglio 2014.


Idatide del Morgagni

Idatide del Morgagni

L'idatide di Morgagni rappresenta un residuo embrionale posizionato sul lato superiore del testicolo vicino alla testa del epididimo o sul epididimo stesso, spesso con un peduncolo più o meno lungo. Prende none da Giambattista Morgagni, medico e anatomico italiano. A causa del peduncolo, l'idatide (chiamata a volte con il termine Cisti del Morgagni o Appendice del Morgani) può torcersi. Anche se meno frequente la torsione dell'idatide, viene a volte scambiata per una torsione del testicolo, un'orchite e la maggior parte delle volte per un'epididimite. Credendo che si tratti di quest'ultima viene trattata con farmaci antibiotici e analgesici per la prostata stessa (vedi Ciprofloxacina, levofloxacina e Integratore a base di serenoa repens per favorire la prostata in caso di sospetta ma non pronunciata epididimite). La torsione dell'idatide di Morgagni, può essere riscontrata solo con esame ecografici testicolari e non necessita di intervento chirurgico. L'idatide del Morgagni a volte può nascere in età più adulta sotto forma di vera e propria ciste. I primi sintomi di essa sono dolori alla sola palpazione del testicolo ma si effettuerà un ecografia scrotale per identificare meglio il problema.

Valutazione: Articolo di pessima qualità
Home Blog
Vuoi commentare l'articolo Idatide del Morgagni?
Fallo nel forum 



Ultima modifica dell'articolo: 14/07/2014

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ