Personal Trainer - Distinguersi dagli incompetenti

Pubblicato da: Gabriele Gualandris

nella sezione Pubblicita alle ore 18:44 del 31 Marzo 2013.


PERSONAL TRAINER ...


Due parole tanti significati, ma cosa è realmente un personal trainer? Che cosa fa? E' così importante averne uno? A queste e ad altre domande risponderemo in questo articolo...

Il personal trainer in Italia, causa il fatto che non esiste il relativo albo professionale, è spesso visto come una sorta di giullare, solitamente di bell'aspetto, un provolone con le ragazze, un narciso che tra una ragazza e l' altra da consigli su come fare gli esercizi in palestra, e magari si improvvisa nutrizionista; purtroppo in alcuni casi è veramente così. Ed è per questo che ho deciso di scrivere due righe per difendere chi il personal trainer lo fa con passione e sacrificio, studiando per anni tutto quanto concerne, allo scopo di aiutare il cliente a raggiungere i suoi obbiettivi nel migliore dei modi.
Partiamo dall'inizio cominciando a precisare la differenza tra un addetto di sala ed un personal trainer qualificato; in media, l'addetto di sala aiuta una miriade di persone che si trovano impacciate o comunque in difficoltà nello svolgimento di esercizi, mediamente da consigli generici e ripetuti e non tiene conto della unicità di ogni singolo individuo, mentre un personal trainer qualificato di solito fonda la sua base proprio su quest'ultimo punto: l'unicità personale.
Ma cosa significa essere unico?
Questo è forse il concetto fondamentale su cui si basa un buon lavoro con il personal trainer: ogni persona possiede una postura unica nel suo genere, se voi fate caso non troverete mai una persona con atteggiamenti posturali identici ad un altro, ognuno di noi del resto è unico e se siamo unici perché dovremmo allenarci tutti allo stesso modo, con identici esercizi o peggio ancora con metodiche d'allenamento molto simili? Vi sembra normale un simile approccio ???!!!
Il primo passo che un buon personal trainer deve compiere all'inizio è capire chi si trova di fronte, ponendo quindi una serie di domande dalle più generiche alle più specifiche; da qui si partirà con una serie di test funzionali, che vanno da semplici test di forza per poi proseguire con test di elasticità muscolare e mobilità articolare, quindi una volta escluse problematiche posturali si valuterà sia la composizione corporea e lo stato nutrizionale che l'apparato cardiocircolatorio, magari con test submassimali al cicloergometro; fatto ciò si potrà iniziare l'allenamento mirato.
Se non trovate anche solo una di queste accortezze qui sopra quando iniziate un lavoro con il personal trainer, fatevi qualche domanda... peggio ancora se alla prima lezione vi ritrovate su una bella pressa orizzontale e magari voi avete una bella ernia L4 L5, sentendovi dire "signora Maria questa è più sicura di uno squat"; peccato che da seduti la pressione intradiscale raddoppia!! oppure se il personal trainer vi "ammazza" con serie infinite alla macchina degli abduttori adduttori "sa perché così tonifica" .. In realtà al massimo vi crea più tensione sui rotatori esterni dell'anca visto che sono i muscoli che lavorano maggiormente... Altro che tonificare le cosce... oppure vi fa fare un bel circuito tutto con le macchine e niente pesi, o in alternativa un circuito a corpo libero che tra l'altro, non essendo vincolato e come dice la parola stessa libero, è più naturale rispetta di più il concetto di catena muscolare, fa lavorare sinergicamente in maniera pluriarticolare, quindi più naturale, i nostri muscoli e le nostre articolazioni, in teoria ineccepibile ma in pratica quasi sempre inutile sul piano dei risultati?. Beh, che dire, forse sì, molti sono dei trogloditi in questo lavoro ma qui la differenza la fa sempre la passione e il continuo aggiornamento nei diversi campi di studio che vanno dall'anatomia alla fisiologia e alla biomeccanica ecc... Per quanto mi riguarda questo prima di un lavoro è una passione ...

Valutazione: Articolo di discreta qualità
Home Blog
Vuoi commentare l'articolo ?
Fallo nel forum 



ARTICOLI CORRELATI

Ultima modifica dell'articolo: 17/04/2015

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Dermatite polimorfa solare: che cos’è?Bambini: precauzioni al soleLentiggini ed efelidi: quali differenze?Lampade abbronzanti e tumori cutaneiMelanoma NON cutaneoOrticaria solare: che cos’è?Scottature solari: qualche consiglioOrticaria acuta: cosa fare quando si manifestaOrticaria: perché si chiama così?Orticaria: può essere provocata dall’attività fisica?Orticaria da freddo: caratteristicheOrticaria acquagenica: che cos’è?Tomografia a coerenza ottica“Voglie” in gravidanza: quali sono le cause?Quali sono le zone più dolorose da tatuare?Rimozione di un tatuaggio: fattori da considerareTatuaggi: come si rimuovono?Brachiterapia: domande frequentiStoria della brachiterapiaCorpi estranei nell’occhio: cosa fareTatuaggi all’henné e reazione allergicaLe curiose origini dell’iridologiaIridologia: che cos’è?Il caldo fa diventare aggressivi?Tatuaggi e salute della pelleQuando nasce l’usanza dei tatuaggi?La storia dello shampooCapelli fragili: qualche consiglioCosa indebolisce i capelli?Mal di testa e rapporti sessualiDiario del mal di testa: come va compilatoCefalea a grappolo: le persone più colpiteMal di testa e digiunoMal di testa e consumo di alcoliciMallo di Noce e InchiostroNoci: Altri UsiNoci: Produzione e StoccaggioTipi di NoceCelebrità con il morbo di ParkinsonDemenza a corpi di Lewy: alcune notizie storicheDemenza frontotemporale: alcune notizie storicheParkinson e atrofia multi sistemica: come distinguerli?Sinucleinopatie: che cosa sono?Atrofia multi sistemica: classificazioneSegno di BlumbergNoci in salamoiaGnocchi SpatzleGnocchi e PatateGnocco FrittoTipi di GnocchiGnocchi e StoriaMal di testa nella terza etàMal di testa e sbalzi climaticiSindrome da vomito ciclicoEmicrania addominaleOdori e rumori: causano mal di testa?Mal di testa da aereo: come si manifestaMal di testa da aereo: causeIl computer causa mal di testa?Mal di testa da gelato: come evitarlo