Cosa fare per tornare in forma dopo l’estate

Pubblicato da: Francesco Siviero, visita il suo Blog. Pubblicato

nella sezione Fitness BodyBuilding alle ore 19:58 del 25 Settembre 2011.


L’estate sta ormai per giungere al capolinea ed è già ora per molti di tornare alle attività quotidiane, non senza nostalgia per le giornate trascorse al sole o in completo relax. Settembre però è anche tempo di buoni propositi (quasi come ad ogni inizio anno nuovo – e proprio per l’attività fisica settembre per tutti gli sportivi è il punto di partenza). E’ facile magari che in questo periodo di “dolce far niente” abbiamo messo su qualche chilo di troppo per via di aperitivi e cenette o che ci siamo rilassati a tal punto che i nostri muscoli si rifiutano di compiere anche le azioni più naturali. E’ per questo che molti scelgono di rituffarsi immediatamente nelle attività fisiche più disparate, al fine di recuperare in fretta la forma perduta. Un desiderio legittimo, ma occorre valutare alcuni aspetti, prima di correre ad iscriversi alla prima palestra che riapre i battenti. Il nostro organismo non è una macchina che si può accendere o spegnere a proprio piacimento, ma ci sono delle tempistiche da rispettare, se non si vuole correre il rischio di incappare in qualche infortunio serio, che ci pregiudichi poi il proseguimento della stagione sportiva. Non è necessario (ed anzi è controproducente) sottoporsi immediatamente ad allenamenti intensi per riacquistare la forma perduta, anche se prima dell’estate eravamo ben allenati. Occorre procedere per gradi, preferendo attività leggere, a basso dispendio di energie, che ci consentano di riacquistare potenza e resistenza in modo graduale. Qualunque sia l’attività sportiva che vi impegna per gran parte dell’anno, è sempre meglio iniziare con sessioni a bassa intensità, magari dedicandovi anche a discipline che solitamente non praticate con continuità durante l’anno. Inoltre le giornate sono ancora tali da permettere di allenarsi all’aperto. Va bene qualunque disciplina, purché praticata a basso ritmo e senza arrivare al vostro punto limite. In questo modo si riattivano pian piano la circolazione, le articolazioni, i muscoli e i legamenti e si prepara l’organismo ad affrontare i ritmi ben più pesanti che dovrà sostenere di qui alla prossima estate. Basterà qualche settimana di fitness senza esagerare (settembre ed anche parte di ottobre noi tecnici li dedichiamo alla fase che viene appunto chiamata di condizionamento) per poi tornare tra le mura di una palestra e ricominciare alla grande ( seguendo una programmazione annuale), ma con la consapevolezza di essere veramente pronti per la nuova avventura.

Valutazione: Articolo di buona qualità
Home Blog
Vuoi commentare l'articolo ?
Fallo nel forum 



Ultima modifica dell'articolo: 17/04/2015