Salsa tartara

Salsa tartara - Video Ricette e Proprietà Nutrizionali

La salsa tartara è un prodotto che rientra nel gruppo delle salse di accompagnamento/condimento. Il nome si correla a una ricetta tipica di carne cruda (tartara o tartàre) per la quale venne inventata come condimento principale. Oggi si adopera in molte ricette fredde farcite.

Si presenta di consistenza cremosa, più o meno densa (a seconda della ricetta) e con piccoli frammenti croccanti di verdura. Il colore è giallo più o meno intenso, in base alla maionese utilizzata. Il sapore e l'aroma hanno delle note acidule piuttosto evidenti, che smorzano la grassezza della base.

La ricetta originale della salsa tartara è solo una ma sono state perfezionate alcune varianti; ad esempio, certe sono senza uova e 100% vegetali, altre prevedono l'aggiunta di yogurt, alcune aggiungono uova sode, altre salse ecc.

La salsa tartara non dev'essere confusa con gli alimenti simili; ad esempio: salsa aioli, salsa agliata, salsa bernese, salsa olandese, insalata russa, salsa tonnata, salsa rosa, salsa le croix, salsa delle thousand island ecc.

Gli ingredienti della salsa tartara sono: maionese (tuorli d'uovo, olio e succo di limone), capperi, cetriolini sottaceto, cipolla o erba cipollina, senape gialla e prezzemolo.

La salsa tartara, oggi largamente consumata in tutta Europa e nel mondo, è di origine francese. Il periodo storico della sua invenzione non è ben chiaro; tuttavia, essendo a base di maionese, non può precedere il XVI secolo (periodo nel quale la maionese comparve nella sua forma più simile alla contemporanea).

La scelta degli ingredienti per la salsa tartara è abbastanza importante.

Prima di tutto, la maionese andrebbe confezionata con uova fresche. In secondo luogo, la scelta del tipo di olio incide notevolmente sul prodotto finito. Quello extravergine è considerato troppo saporito, mentre l'olio di mais risulta quasi neutro; una miscela dei due potrebbe essere un buon compromesso. I capperi devono essere sotto sale e reidratati (più saporiti di quelli in salamoia o sottaceto). I cetriolini sono quelli piccoli fermentati e non bolliti in aceto. Il prezzemolo, la cipolla o l'erba cipollina dovrebbero essere freschi; meglio evitare prodotti congelati o in polvere.

Tra gli errori più frequenti nella preparazione della salsa tartara riconosciamo la liquefazione del composto o la separazione chimica. Prima di tutto, è necessario produrre una maionese impeccabile; sarebbe meglio consumare la salsa tartara subito dopo averla conclusa (quella fresca non mantiene a lungo la propria forma). In secondo luogo, molti dimenticano di asciugare accuratamente con carta assorbente gli ingredienti vegetali sia prima del taglio, sia dopo averli tritati o cubettati; alcuni li strizzano all'interno di un canovaccio pulito.

Alcune ricette di salsa tartara o che ne prevedono l'aggiunta sono: salsa tartara (con o senza uova sode tritate), salsa tartara con maionese allo yogurt, salsa tartara vegana senza uova, panettone gastronomico, tartine, vol-au-vent ripieni, sandwich, tramezzini ecc.

Salsa Tartara su Wikipedia italiano

Tartar sauce su Wikipedia inglese


Leggi le discussioni inerenti a "Salsa tartara" all'interno della community.

Ultima modifica dell'articolo: 05/05/2016