Panpepato

Panpepato e Panforte - Video Ricette

Il panpepato è una ricetta che rientra nell'insieme dei dessert cotti, ma da consumare a temperatura ambiente.

Si presenta di forma circolare, appiattita o bombata al vertice superiore. Il pampepato è di colore bruno, grazie al cioccolato di copertura o al cacao dell'impasto interno. La mollica è compatta; all'interno si distinguono chiaramente i vari ingredienti solidi. L'aroma è caratteristico, con un sentore più intenso di cacao e spezie. Il sapore è altrettanto tipico, molto strutturato e ricco di sfumature. La consistenza risulta abbastanza tenace, con note di croccantezza.

Di pampepato ne esiste una sola tipologia, anche se può variare leggermente in base alla zona  di produzione o alla mano del pasticcere.

Questo dolce non dev'essere confuso con il panforte (invece tipico della Toscana) o con il torrone al cioccolato (variante moderna di un dolce tradizionale di parecchie regioni).

Gli ingredienti fondamentali del panpepato sono: nocciole, noci, mandorle, uvetta, pinoli, cedrini, miele, farina bianca tipo 00, cioccolato fondente, caco amaro, cannella, noce moscata, pepe e acqua.

La provenienza del panpetato è italiana. Si presume che la ricetta possa aver avuto origine in Emilia Romagna, più precisamente nella città di Ferrara. Tuttavia, lo stesso dolce viene preparato anche nella città di Terni, in Umbria. La storia del pampepato risale al XVI secolo, quando un alimento vagamente simile giunse dal lontano oriente per essere rivisitato e perfezionato in Italia. La ricetta definitiva, sovrapponibile a quella contemporanea, risale al 1800.

Il pampepato è consumato soprattutto nelle regioni del centro, dove costituisce un dolce tipico del periodo natalizio.

La scelta degli ingredienti per il pampepato non è complessa ma può caratterizzare significativamente il prodotto. Ad esempio, un tipo di cioccolato piuttosto che un altro può modificare sensibilmente il risultato. Allo stesso modo, le varie spezie possono avere caratteristiche leggermente diverse in base alla provenienza o al tipo.

Il metodo di produzione del panpepato non presenta fasi eccessivamente complicate. L'unico accorgimento è di non versare la farina tutta in una volta. Avendo molti ingredienti, il risultato può essere leggermente mutevole di volta in volta.

Le ricette di panpepato più diffuse sono: panpepato ferrarese, panpepato senza glutine, panpepato vegano ecc.

Panpepato su Wikipedia italiano

Gingerbread su Wikipedia inglese


Leggi le discussioni inerenti a "Panpepato" all'interno della community.

Ultima modifica dell'articolo: 05/05/2016