Le Ricette di Alice www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette Ricette di Alice
Fine ricetta

Ingredienti Ricetta

Materiale Occorrente

  • Tagliere
  • Coltello
  • Spazzolina
  • Casseruola
  • Padella
  • Forchettone
  • Paletta o cucchiaio
  • Mixer ad immersione

Valori Nutrizionali

Valori nutrizionali (100 g) La Pasta alla Boscaiola Light è un alimento che rientra nel gruppo dei primi piatti. Ha un apporto energetico medio-basso, fornito prevalentemente dai carboidrati, seguiti dalle proteine e infine dai lipidi.
I glucidi sono prevalentemente complessi, i peptidi ad alto e medio valore biologico, e gli acidi grassi prevalentemente saturi. Il colesterolo è presente ma non rilevante e le fibre poco soddisfacenti.
La Pasta alla Boscaiola Light è un alimento idoneo alla maggior parte dei regimi alimentari, esclusi quello vegano, per l'intolleranza al lattosio e per la celiachia. Non presenta grosse controindicazioni per le diete rivolte al sovrappeso e alle malattie del metabolismo, ma in tal caso è consigliabile ridurne la porzione altrimenti ordinaria.
La porzione media di Pasta alla Boscaiola Light cotta è di circa 200-300g (277-415kcal).
I valori nutrizionali a lato fanno riferimento a 100 grammi di alimento cotto
Valore energetico: 139 Kcal
Carboidrati: 25.70 g

Proteine: 6.30 g

Grassi: 1.90 g
  di cui saturi: 1.20 g
di cui monoinsaturi: 0.60 g
di cui polinsaturi: 0.14 g
Colesterolo: 6.90 g
Fibre: 1.00 g

Pasta alla Boscaiola Light

Categoria: Primi piatti / Ricette Regionali / Ricette per Vegetariani / Ricette dietetiche Light
Tempo di Preparazione 20 minuti
Note: 20 minuti per la pulizia dei funghi; 20 minuti per la preparazione della pasta
Per quante persone 4 persone Costo: medio

Descrizione Ricetta

  1. Pulire i funghi (porcini e pioppini, in questo caso). Con un coltellino affilato, rimuovere le tracce di terriccio e le impurità partendo dall'estremità del gambo, avendo cura di rimuovere meno polpa possibile. Raschiare la superficie con il coltello per facilitare l'operazione. Ripetere la raschiatura anche nella parte della cappella. Si sconsiglia vivamente di lavare il fungo in acqua perché, comportandosi come una spugna, tende a riempirsi di acqua. Ad ogni modo, se il fungo si presenta molto difficile da pulire ed il terriccio rimane anche dopo averlo tamponato con un panno umido, si consiglia di passarlo velocemente in acqua fredda corrente.
  2. Versare abbondante acqua in una casseruola e portare a bollore. Salare leggermente.
  3. Nel frattempo, versare 2 cucchiai d olio in una padella calda, dunque aromatizzare con uno spicchio di aglio (intero o tritato, in base ai propri gusti). Riunire i funghi e farli saltare a fiamma vivace per 2-3 minuti. Sfumare con vino bianco secco, lasciar evaporare l'alcol in eccesso, e proseguire la cottura per una decina di minuti. Aggiustare di sale e pepe.
  4. Lessare la pasta (lasagne comuni, in questo caso) in acqua salata rispettando i tempi di cottura consigliati in confezione.

Lo sapevi che…
Chi desidera, può sostituire le lasagne comuni con la pasta corta (es. pennette). Per rendere il piatto più corposo, è possibile utilizzare pasta all'uovo.

  1. In un beker, riunire la ricotta fresca, il latte ed una parte di funghi. Immergere il mixer e frullare fino ad ottenere una crema. Se la salsa risulta troppo densa, aggiungere ancora un po' di latte oppure un mestolino di acqua di cottura della pasta.

Perché utilizzare la ricotta?
La ricotta rappresenta un valido sostituto alla panna: il risultato sarà pressoché lo stesso, ma le calorie drasticamente ridotte!

  1. Scolare la pasta e riunirla nella padella con i funghi interi. Far saltare le lasagne aggiungendo la salsa di ricotta. Spegnere il fuoco, ultimare con prezzemolo tritato al momento e formaggio grana grattugiato. Servire subito.

Il commento di Alice - PersonalCooker

Per apprezzare al meglio il sapore della pasta alla boscaiola, consiglio di servirla subito: è favolosa! Questa è la mia versione, ma potete chiaramente personalizzarla in base ai vostri gusti perché in cucina tutto è possibile!