Le Ricette di Alice www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette Ricette di Alice
Fine ricetta

Ingredienti Ricetta

Per la pasta (20-25 pezzi)

Per la farcitura

Materiale Occorrente

  • Ciotola
  • Bilancina pesa alimenti
  • Setaccio
  • Matterello
  • Taglia biscotti rotondo dal diametro di 7, 8 o 10 cm
  • Teglia da forno
  • Carta da forno

Valori Nutrizionali

Valori nutrizionali (100 g) Quella delle Casadinas, Pardulas o Formaggelle Sarde, è una ricetta abbastanza calorica, che rientra tra i dessert.
Le calorie provengono soprattutto dai carboidrati, seguiti dai lipidi e infine dalle proteine. I glucidi sono tendenzialmente complessi, gli acidi grassi monoinsaturi e le proteine ad alto valore biologico.
Il colesterolo risulta significativo e le fibre sono carenti.
Le Casadinas, Pardulas o Formaggelle Sarde sono un alimento da consumare sporadicamente e in porzioni moderate in caso di obesità.
Contengono glutine e lattosio, pertanto non si prestano alla dieta contro la celiachia e l’intolleranza allo zucchero del latte. Sono invece ammesse dal regime nutrizionale vegetariano, ma non da quello vegano.
La porzione media come spuntino o fine pasto è di circa 40 g (100 kcal) di Casadinas.

Valore energetico: 246,00 Kcal
Carboidrati: 28,50 g

Proteine: 8,90 g

Grassi: 11,50 g
  di cui saturi: 3,67 g
di cui monoinsaturi: 6,72 g
di cui polinsaturi: 1,07 g
Colesterolo: 56,30 g
Fibre: 0,80 g

Casadinas, Pardulas o Formaggelle Sarde

Categoria: Dolci e Dessert / Ricette Regionali / Ricette per Vegetariani / Ricette Pasquali
Tempo di Preparazione 30 minuti
Note: 30 minuti per la preparazione; 30 minuti per la cottura
Per quante persone 5 persone Costo: basso

Descrizione Ricetta

  1. Preparare la pasta mischiando la farina bianca, la semola rimacinata di grano duro con una presa di sale, l’olio e l’acqua: lavorare gli ingredienti fino a ottenere una pasta morbida e priva di grumi.

Lo sapevi che…
Alcune ricette prevedono l’uso di sola semola, mentre altre suggeriscono di utilizzare esclusivamente la farina bianca 00.
Inoltre, spesso l’impasto si prepara con lo strutto invece dell’olio.

  1. Avvolgere l’impasto in un foglio di pellicola trasparente e lasciar riposare per mezz’ora.
  2. Nel frattempo, preparare il ripieno. In un ciotola, lavorare la ricotta (consigliata la ricotta di pecora) con lo zucchero e con un tuorlo; aromatizzare con scorza di limone e di arancia, e con mezza bustina di zafferano sciolto in un cucchiaio di acqua calda. Aggiungere la farina e amalgamare gli ingredienti.
  3. Riprendere la pasta, stenderla con il matterello per ottenere una sfoglia sottile. Con uno stampino rotondo dal diametro di 7 o 10 cm, ricavare dei cerchi.

Lo sapevi che…
Come alternativa alle sagome taglia biscotti, si può tagliare la pasta utilizzando il bordo di un bicchiere.

  1. Al centro di ogni cerchio, collocare una cucchiaiata di ripieno. Realizzare delle tortine pizzicando i bordi di ogni disco con le dita, fino ad ottenere un bordo increspato formato da 8 pieghe. Si consiglia di far riferimento al video.
  2. Man mano che si formano i cestini, disporre le casadinas su una piastra foderata con carta da forno.
  3. Cuocere a 180°C (modalità ventilata) per 25-30 minuti circa o fino a doratura.
  4. Lasciar raffreddare completamente prima di servire.

Lo sapevi che…
Le casadinas possono essere servite cospargendo la superficie con del miele

  1. Conservare le casadinas in frigo per un paio di giorni. Possono essere riscaldate leggermente prima di essere portate in tavola.

Il commento di Alice - PersonalCooker

In alcune ricette, nelle Casadinas troviamo anche l’uvetta e, in certe zone, ho scoperto che li propongono perfino nella versione salata! Chiaramente, come ogni ricetta tradizionale, ogni famiglia conserva la propria: avete qualche consiglio o versione alternativa? Lasciatemi un commento qui sotto!